cop
Donna

“Mia figlia era lì”. Adriana Volpe, il dramma della conduttrice: la puzza di bruciato, le fiamme alte un metro e la corsa per salvare la piccola Gisele

 

“Adriana è campionessa italiana di parlare a vanvera, non mi ha mai querelato, si fa solo pubblicità”. Così diceva di lei Giancarlo Magalli, quando insieme conducevano I fatti vostri ed erano finiti protagonisti di una querelle infinita. Ora, l’attrice è tornata a far parlare di sé raccontando un episodio molto delicato della sua vita tenuto finora segreto, un retroscena che ha colpito molto i suoi tanti fan che le sono rimasti vicini anche in questi mesi travagliati. La showgirl argentina racconta al settimanale Nuovo che ha rischiato di morire a causa di un incidente domestico. Con lei c’era la figlia Gisele e la prima preoccupazione è stata quella di mettere al sicuro lei. “Dopo essermi fatta una doccia sono andata a svegliare mia figlia Gisele e ho lasciato acceso lo scaldino elettrico in modo che lei trovasse il bagno caldo. Mentre ero nella cameretta di Gisele ho sentito un rumore molto forte e ho pensato che lo scaldino, appoggiato su un mobiletto, fosse caduto per terra”, è il suo racconto. (Continua dopo la foto)

dentro2E continua: “Poco dopo ho avvertito anche un forte odore di plastica bruciata e mi sono subito precipitata in bagno”. La scena che Adriana si trova davanti è terrificante: fumo e fiamme: “Non potevo credere ai miei occhi, perché lo scaldino era esploso e le fiamme erano alte un metro! Avrebbero potuto prendere fuoco anche i tappetini e le tende e a quel punto sarebbe diventato molto difficile gestire l’incendio”. (Continua dopo le foto)

dentro1 dentroCome detto, la sua unica preoccupazione in quel momento è stata la piccola Gisele: “Per prima cosa ho fatto allontanare mia figlia, volevo metterla al sicuro. Poi mi sono fatta largo tra le fiamme e ho staccato la spina dalla presa di corrente. Solo allora ho preso un secchio d’acqua e ho spento le fiamme. Pensa che se avessi gettato subito l’acqua sul fuoco senza staccare la spina sarei morta fulminata. La prima cosa da fare in casi come questi è – conclude – staccare il contatore generale della corrente”.