ceretta-brasiliana-bikini-default
Donna

Ceretta brasiliana: 5 cose da sapere prima di provare questo trattamento

 

Originaria del Sud America, anche in Italia ormai, la depilazione brasiliana sta spopolando. Ma siamo sicure di conoscere proprio tutto su questo metodo che sta facendo impazzire le donne (e gli uomini)?

(continua dopo la foto)

ceretta-brasiliana

La depilazione intima che noi chiamiamo ‘brasiliana‘ si chiama in realtà Brazilian Wax: si tratta di quella particolare tecnica che prevede una depilazione quasi integrale, fatta eccezione per un piccolissimo triangolo davanti. Ovviamente le variazioni sul tema sono infinite e c’è perfino qualcuno che la intende come depilazione totale. Ma in realtà non è così. Anche se resta ben poco. Ecco le cose da sapere prima di chiedere questo tipo di depilazione alla tua estetista:

ceretta-inguine-640x320

  1. questo tipo di depilazione richiede la presenza di un’estetista molto esperta perché la zona vaginale, anale e inguinale è molto sensibile e l’eliminazione dei peli potrebbe essere molto dolorosa se non eseguita a regola d’arte;
  2. questo tipo di depilazione non è consigliata a chi è particolarmente timida, infatti sarà necessario essere completamente nudi nella parte inferiore del corpo e l’estetista dovrà necessariamente toccare le vostre parte più intime.
  3. la ceretta brasiliana è dolorosa, specie nella parte superiore del “triangolino” quindi c’è bisogno di cere idonee. Da ricordare che le prime depilazioni di solito sono le più dolorose, poi con il passare del tempo non provocheranno più dolore.
  4. Appena finito tutto il trattamento, l’estetista applicherà una crema lenitiva che farà passare il rossore e il leggero fastidio rimasto. Per le più sensibili al dolore, sarà possibile applicare un’ora prima della ceretta un gel anestetico, che viene venduto in farmacia senza prescrizione medica.
  5. Sarà più comodo, specie d’estate ridurre al minimo la presenza di peli proprio lì, ma i ginecologi sconsigliano vivamente questa pratica: la presenza di peli in quella parte del corpo costruisce una barriera naturale che impedisce il passaggio di funghi e batteri. I peli ci proteggono dalle infezioni e a ricordarcelo arriva uno studio pubblicato da Urology: le malattie e i traumi causati proprio da cerette troppo invasive, negli ultimi anni sono aumentati del 3%. Tra gli effetti collaterali più diffusi dovuti alla depilazione, troviamo: follicoliti, ascessi, lacerazioni e reazioni allergiche. Perciò gli esperti sconsigliano vivamente il modello “Barbie”. A tale proposito Tami S. Rowen, ginecologa dell’Università di San Francisco, spiega che la pratica della depilazione totale deriva proprio “da un’immagine del corpo femminile irreale: un’ideale tipo bambola Barbie che i media propongono troppo spesso”.

Siamo sicuri che gli uomini amino questo tipo di donna?