mamma attiva 3
Bambino

Bambini più attivi se lo è anche la mamma

mamma attiva 3

Questo è quanto rivelato da uno studio recente, pubblicato sull’autorevole rivista Pediatrics e firmato dall’equipe delle Università di Cambridge e di Southampton. Secondo la ricerca, esiste una strettissima correlazione fra il grado di attività del bambino e quello della mamma. In particolare la ricerca ha rivelato che se la mamma pratica esercizi fisici per almeno un’ora al giorno, il bambino è portato a rimanere in movimento per 6 minuti in più rispetto ad una mamma sedentaria.

Leggi anche: Quali esercizi è possibile fare in gravidanza?

I mille impegni che accompagnano il post gravidanza potrebbero far passare la voglia alle mamme di ‘mantenersi in forma’, prese come sono da cambi di pannolini, denti che crescono e notti insonni. La regola principale consiste però nel non ‘mollare l’osso’ e nel praticare almeno un’ora di buona attività fisica al giorno, la quale porta effetti benefici sul corpo e sulla mente materna, nonché sviluppa un sano approccio al movimento da parte del piccolo neonato.

mamma attiva 1

I bambini nascono, infatti, ‘naturalmente attivi’ e le condizioni ambientali sono ciò che determina la loro evoluzione in tal senso. Tra le lista delle priorità si presenta quindi necessario mantenersi attive, come sottolinea il Presidente della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO) Paolo Scollo. I vantaggi che derivano dalla pratica dell’attività fisica si traducono nella possibilità di riacquistare in velocità una perfetta linea e quindi di attivare il metabolismo che, per nove mesi, ha subito dei cambiamenti molto importanti.

mamma attiva 2

I vantaggi dell’attività fisica si rivelano, inoltre, in una lucidità mentale molto più elevata rispetto a chi preferisce uno stile di vita sedentario. Questa regola vale per ogni fase della femminilità, dall’adolescenza fino alla menopausa, in quanto ogni periodo è caratterizzato da evoluzioni del corpo e da variazioni del sistema ormonale. La pratica dell’attività fisica deve inoltre essere mantenuta durante i nove mesi della gestazione, in quanto aiuta a stabilizzare il metabolismo e prepara la madre ad affrontare il parto con migliore elasticità. Ovviamente gli sport che possono essere praticati in gravidanza devono presentarsi più leggeri e meno impegnativi, ma esistono delle alternative molto interessanti, le quali aiutano la mamma a mantenersi in forma e a riequilibrare lo stato psico-emozionale.

Leggi anche: Sport in gravidanza, ecco le attività consigliate

Fra gli sport migliori da svolgere durante la gestazione spiccano le passeggiate all’aria aperta, benefiche in quanto coinvolgono la totalità del fisico e permettono una buona ossigenazione del cervello. Alle passeggiate è possibile associare la ginnastica mirata, ma anche discipline come lo yoga e il tai chi, ovvero pratiche che associano la corretta respirazione a esercizi fisici dolci e in grado di rafforzare gli organi interni. Le mamme che amano l’acqua possono dedicarsi alla ginnastica prenatale, una disciplina che allevia la gestazione se si presenta difficile e che può regalare un grande beneficio mentale in quanto rilassa il corpo ma aiuta anche ad equilibrare la mente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *