vittoriacop
Famiglia

“Tutto quel male…”. Le liti in pubblico, le lacrime: di tempo da allora ne è passato parecchio. Vittoria Puccini aveva 24 anni quando ha dato alla luce Elena e stava con Alessandro Preziosi…

 

“Ho avuto mia figlia molto giovane, avevo 24 anni, e sono felice perché siamo cresciute insieme”: Vittoria Puccini, ospite del salotto de “La Vita in diretta” si racconta a margine della presentazione della nuova fiction di Rai Uno “Romanzo famigliare”, di cui sono protagoniste proprio una madre molto giovane e una figlia adolescente. In una recente intervista a Grazia, l’attrice ha raccontato come si è evoluto il rapporto con l’ex compagno Alessandro Preziosi e con la figlia Elena, che ora ha 11 anni e che secondo l’attrice le ha insegnato ad amare veramente. “Vivo il concetto di famiglia allargata con serenità e – ha spiegato la Puccini – con Alessandro ho un buon rapporto, il male lentamente sparisce e rimane l’affetto perché abbiamo in comune una cosa molto importante, nostra figlia. Ci confrontiamo, parliamo di lei, vogliamo far crescere Elena insieme e non separatamente. Per questo ci troviamo spesso tutti e tre per qualche pranzo o cena: è una cosa che fa bene a nostra figlia”. Sul rapporto con la figlia sottolinea: “Siamo come due amiche, ma ognuno ha il suo ruolo”.  (Continua dopo la foto)

vittoriadentroVittoria Puccini ha perso la madre 6 anni fa e ha raccontato come nel gestire la sua famiglia sia ancora una fonte di ispirazione: “Vorrei avere la sua immensa generosità: pulita, aperta, incondizionata. Per me è fonte di continua ispirazione. Era una donna attiva, che ha lavorato sempre, consapevole della sua forza, capace di sacrificarsi e spendersi sempre per gli altri. Mi manca terribilmente. Mi manca confrontarmi con lei, ricevere i suoi consigli. Quando accadono questi traumi si crea un vuoto che non si riesce ad accettare: non è possibile elaborarlo del tutto, ma ho capito che è giusto concentrarsi sul bene che mi ha dato, è un modo per dare senso alla sua vita”. (Continua dopo le foto)

vittoriadentro1 vittoriadentro2E ancora: “Perdere una madre prima del tempo è un dolore che fa crescere. È come se ci fosse stato tra di noi un passaggio di consegne: improvvisamente – ha ammesso – ho avuto la consapevolezza che tutto quello che mi aveva trasmesso era un’eredità che dovevo assolutamente far rivivere, come donna e come madre, a mia figlia. Elena invece mi ha trasmesso l’importanza della fisicità spontanea nel rapporto tra due persone, è qualcosa che mi ha insegnato lei”. L’attrice ha anche raccontato i più importanti traguardi della sua vita professionale, da “Elisa di Rivombrosa” a quando ha prestato la sua voce per il film della Disney “La Bella e la Bestia”. Di recente ha anche scritto una favola per una causa benefica. “Io adoro le principesse Disney, la mia preferita è la ‘Sirenetta’… e poi gli amori complicati sono i più affascinanti”.