londracop
Notizie

“Nooooo! Ma che ho fatto…”. Londra, la disperazione di una mamma. Quando scoppia l’incendio nel grattacielo, corre a svegliare i sei figli per portarli in salvo: cosa è successo in quei terribili istanti

 

Avrebbe dovuto essere sicuro: è andato in fiamme come un cerino nel giro di pochi minuti. Era stato ristrutturato appena due anni fa, eppure si è trasformato in una gabbia di fuoco e morte. “Lanciavano i figli dalle finestre, gridando salvate i miei bambini”, racconta Tamara alla Bbc. Chi è riuscito a salvarsi guarda verso l’altro: ventisette piani ingoiati dalle fiamme. La casa di 600 persone trasformata in un girone dantesco. “C’era gente che gridava, aiutatemi, aiutatemi, ma dietro di loro vedevi le fiamme che arrivavano. Non ce l’hanno fatta”, dice Salem. Come non ce l’hanno fatta, probabilmente, due figli di una donna con sei bambini , che dal sesto piano è riuscita ad arrivare a terra e quando si è voltata ha visto che ne erano rimasti solo quattro. Per lei prima la paura, quindi il sollievo iniziale e poi la disperazione più profonda per essersi accorta di non essere riuscita a mettere in salvo tutta la sua famiglia. Scappava dal 21esimo piano una mamma con i suoi sei bambini: fuggiva dalle fiamme e da quel fumo acre che volevano portarsi via i suoi bambini. Una corsa disperata per la salvezza in quell’inferno di cristallo in cui si era trasformato il loro palazzo, la Grenfell Tower, il grattacielo residenziale di North Kensington, a Londra, avvolto dalle fiamme nella notte. (Continua dopo la foto)

londradentrookTutti che urlano, i più coraggiosi che vanno di porta in porta per cercare di svegliare i vicini. E poi loro: quella mamma che tenta di salvare i suoi piccoli fatti scendere in fretta e furia dal letto per fuggire con i loro pigiamini ancora indosso. Arrivata in basso, alla salvezza, solo quando il fumo denso si è diradato, il sollievo si è trasformato in disperazione. (Continua dopo le foto)

londradentro londradentro1

In quella corsa per la salvezza aveva lasciato dietro di sé due dei suoi bambini. La felicità per averne salvati quattro lascia spazio all’angoscia di sapere che due dei suoi piccoli sono rimasti intrappolati in quell’incendio che ha coinvolto 24 piani, dal secondo in su. Non è potuta tornare indietro per salvarli.