bagnetto bambino
Bambino Video

Papà fa il bagnetto al bebè e la mamma riprende tutto [VIDEO]

bagnetto bambino

Spesso pensiamo che il bagnetto al neonato sia una faccenda che le mamme devono sbrigare in autonomia e in solitudine. In realtà non è esattamente così, anzi: considerato che la mamma è impegnata in mille faccende, è bene che anche i padri si organizzino con coscienza e inizino a prendere la dovuta esperienza con l’igiene del proprio figlio. E, magari, lo facciano in maniera un pò più congrua rispetto alla scena che possiamo scorgere in questo divertentissimo video, dove un padre cerca di fare il bagnetto al proprio figlio, e la madre riprende con un pò di ironia.

Leggi anche: Bagnetto post parto del neonato, il video che commuove il web

Ma, al di là delle risate che questo video comporta, in che modo realizzare un buon bagnetto al proprio bebè?

Iniziamo con il ricordare che, anzitutto, l’acqua deve essere pienamente confortevole. Cercate dunque di impostarla intorno ai 36-37 gradi (potete aiutarvi con un termometro o toccando l’acqua con il gomito). Evitate inoltre al bimbo tutti gli sbalzi di temperatura: fate cioè in modo che la temperatura all’interno della stanza in cui fa il bagnetto sia piuttosto calda, intorno ai 22-23 gradi.

bagnetto neonato

Ricordate inoltre che il neonato non è in grado di “aiutare” i vostri movimenti. Pertanto, per poterlo immergere in sicurezza e senza grandi fatiche, fate in modo di acquistare apposite sedute dove il piccolo rimarrà in posizione semi eretta, al sicuro da eventuali movimenti improvvisi. Sorreggetegli sempre la testa, il collo e la parte superiore della schiena, in maniera tale che il bimbo si senta sempre al sicuro.

Leggi anche: Igiene e pulizia, le regole d’oro per il bagnetto del bimbo

Ancora, evidenziamo come per poter pulire il bimbo, soprattutto nelle sue prime fasi di vita, la sola acqua è più che sufficiente. Evitate dunque di utilizzare saponi o detergenti e, se proprio dovete, fate in modo di acquistare specifici detergenti neutri per i vostri bebè, consultando preventivamente il pediatra o domandando consiglio al farmacista.

Una volta fatto il bagnetto, asciugatelo delicatamente ma con accuratezza, soprattutto nelle pieghe dietro le orecchie, nell’inguine o nelle ascelle, tamponando con un telo morbido, senza strofinare. Terminato il bagnetto, potete idratare la pelle con olii appositi o essenze calmanti: anche in questo caso, ricordate che prima di applicare qualsiasi prodotto sulla pelle di vostro figlio è buona abitudine condividere qualsiasi decisione con il vostro pediatra, evitando dunque irritazioni o altri pregiudizi.

Ricordate infine che… non esistono regole valide per tutti. Considerando che ogni bimbo è magicamente unico, delicate tutti i suggerimenti di cui sopra nel vostro straordinario caso concreto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *