giovedi-tutina
Storie di vita

Giovedì della tutina: ecco di cosa si tratta, in 20 imperdibili fotografie!

giovedi-tutina

Sta facendo il giro del mondo l’idea di Ceylan Sahln Eker, una giovane mamma marketing manager di Istanbul, che ha dato il via a una interessantissima iniziativa denominata simpaticamente “giovedì della tutina“. Ma di cosa si tratta?

Ceylan ha scoperto di essere incinta del suo primo figlio. E non appena ha altresì saputo il sesso del pargolo (un bel maschietto) ha deciso di fare incetta di tutine colorate e divertenti, considerato che sarebbero state un elemento fondamentale del corredino del piccolo. Ha così acquistato decine di body con stampe e scritte particolarmente spiritose, che immaginava indosso al proprio bimbo dall’aria furbetta.

095759980-9d0aaf81-c4a7-488e-9381-7bf8e191a311

Ebbene, il figlioletto (Timur) ha però sconvolto qualsiasi pianificazione, ed ha deciso di rompere gli indugi un pò prima del tempo, andando a nascere a Boston in un giovedì particolarmente rigido. Non potendo attendere un clima più caldo, poichè Timur sarebbe stato comunque troppo grande per poter indossare quei body, Ceylan ha dato il via al giovedì della tutina, scegliendo di fotografare il suo bimbo in questa giornata, ogni giovedì, con un body diverso.

Leggi anche: 5 cose di cui avrete bisogno con un bimbo in arrivo

All’inizio – raccolta Ceylan sui social network – era solo un’idea piuttosto curiosa per cercare di fissare nel tempo la crescita del bambino. Poi però si è trasformata in una sorta di dipendenza irrinunciabile, fino a collimare in una serie di scatti ufficializzati all’interno di una gallery chiamata Happy Thursday, felice giovedì.

095759023-3a982ff8-2383-45f8-8b2d-c23298ffadc3

Quando la donna è tornata in Turchia con il marito, ha iniziato a disegnare e realizzare personalmente le tutine per Timur, che ora ha nove mesi e continua a indossare orgogliosamente i suoi body. A proposito per il momento siamo giunti alla tutina n. 31, e pare che la mamma (e il bimbo!) non si vogliano fermare fino al compimento di un anno di età.

Vi lasciamo con questa bella fotogallery. Che ne dite?