bambini-acqua-2
Guide e Consigli

Come far affrontare ai bimbi la paura dell’acqua

bambini-acqua-1

La paura dell’acqua, per i bambini, è una condizione del tutto normale. Tuttavia, uan volta superata, l’acqua diventerà per loro un nuovo elemento naturale, con il quale entreranno nella giusta confidenza (e voi dovreste essere sufficientemente bravi a supervisionare che non esagerino!). Ma in che modo far superare la paura ai vostri bimbi?

Leggi anche: Future mamma sott’acqua, una fotogallery eccezionale [FOTOGALLERY]

Le ricette sono tante, e dipendono principalmente dall’età dei bimbi. I più piccoli riporranno in voi tutte le loro aspettative: dunque, abituateli all’acqua rimanendo con loro, e favorite delle situazioni in cui possano rafforzare la propria fiducia. Nei bimbi tra i 2 e i 3 anni riscoprirete invece una maggiore voglia di autonomia: sarà sufficiente abituarli a nuotare da soli, in un luogo controllato, dove il fondale è basso (o in riva). Potete al limite giocare con loro, favorendo l’imitazione.

bambini-acqua-2

Nei bambini in età prescolare che hanno ancora paura dell’acqua, potete utilizzare il gioco quale leva fondamentale per cercare di superare i loro timori: vedendoli galleggiare, il bimbo potrebbe essere convinto della mancanza di paure. Nei bimbi che sono già età scolare, meglio cercare di coinvolgere altri amici capaci di nuotare: questo dovrebbe alimentare il loro desiderio di migliorarsi, dimenticandosi magari dei timori.

Leggi anche: L’acquagym in gravidanza, un vero toccasana

In linea di massima, potete adottare una serie di accorgimenti che vi permetteranno di ottenere un contributo proattivo per sconfiggere la paura dei vostri bimbi. Evitate di sottovalutare e minimizzare i suoi timori (che per lui sono molto reali e importanti), così come è bene non fare troppa pressione (se il piccolo appare stressato o molto innervosito, meglio fare una pausa e creare un diversivo in una zona di comfort). Ancora, non abbiate aspettative di brevissimo termine: meglio prendersi il giusto tempo, giocare con lui, e così via.

bambini-acqua-3

Potrebbe inoltre essere molto utile cercare di individuare un programma di nuovo adatto alla sua età, discutendo così delle paure del bimbo con un esperto come un istruttore che, probabilmente, nella sua carriera avrà incontrato altri bimbi con lo stesso problema.

Leggi anche: Spiagge per bambini, ecco la lista delle 100 bandiere verdi 2015

Potete infine cercare di leggere storie e guardare dei film, facendo capire al bimbo che il suo timore non è certamente l’unico al mondo, e compiere degli esperimenti con l’acqua che facilitino il suo rapporto con questo elemento, invogliandolo a sperimentare ulteriormente e ad addentrarsi nel mondo “liquido”!