mangia_prega_ama
Alimentazione

Tentazione “dieta drastica”: ecco cosa succede al nostro corpo quando eliminiamo i carboidrati

 

A questo punto dell’anno la tentazione di iniziare una dieta è forte, o per lo meno prendiamo quelle decisioni per cui pensiamo di sapere cosa fare: “Basta togliere pane e pasta e il gioco è fatto”. La mania del low-carb va ancora forte, soprattutto in alcuni tipi di dieta. Spesso però non sappiamo che quando decidiamo di togliere dal piatto intere categorie di nutrienti è sempre una scelta dannosa e dobbiamo sapere a cosa andiamo incontro e a che cosa servono ad esempio i carboidrati. Eliminarli «solo» per alcune settimane non giustifica l’azzardo, perché le conseguenze si possono far sentire anche a lungo termine.

(Continua dopo la foto)

mangiare-pasta

Si perde rapidamente peso, ma si tratta di liquidi Quando si riduce l’apporto di carboidrati, la prima cosa che si nota è la rapidità quasi magica di perdita di peso. Ma non stiamo perdendo grasso, stiamo perdendo acqua. I carboidrati infatti sono immagazzinati nel corpo sotto forma di glicogeno, ogni grammo accumula da tre a quattro volte il suo peso in acqua. Quindi, non appena si tagliano i carboidrati e si inizia a utilizzare il glicogeno, ogni grammo di carboidrato in meno sono 3 grammi persi di acqua.

pasta

Woman measuring her waistline. Perfect Slim Body. Diet

Woman measuring her waistline. Perfect Slim Body. Diet

Optiamo per quelli integrali I carboidrati raffinati sono famosi per innalzare i livelli di zucchero nel sangue. Anziché rinunciare ai carboidrati in toto, però, basterebbe optare per quelli integrali che hanno un assorbimento più lento ed evitano che i livelli di zucchero nel sangue siano soggetti a questi picchi.

Stitichezza L’assunzione di cereali integrali è importante per innalzare la quantità di fibra che si assume. Secondo uno studio recente pubblicato sul Nutrition Research il 92 per cento degli statunitensi adulti non ne mangia abbastanza. La fibra (che naturalmente si trova anche in frutta e verdura) non solo aiuta a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue e a ridurre il rischio di obesità e malattie croniche, ma aiuta anche il transito intestinale. Una dieta proteica provoca questo disturbo.