Dermatite nei bambini? Poveri piccoli quanto fastidio! Ma alcuni accorgimenti esistono: le cause, come si manifesta e (soprattutto) cosa fare per alleviare il disturbo

 

Si manifesta generalmente con i seguenti sintomi: pelle secca, arrossamento, con possibile gonfiore, bolle e vesciche, prurito insistente. La dermatite atopica – ma si chiama anche eczema atopico – è una malattia infiammatoria cronica della pelle piuttosto frequente, che colpisce soprattutto in età pediatrica. Generalmente nei primi mesi di età, l’esantema si manifesta prima sulle guance, sulla fronte e sul cuoio capelluto, per poi diffondersi spesso anche agli arti, superiori e inferiori, e al tronco. Nella maggior parte dei casi, questa malattia scompare spontaneamente, passando attraverso diverse fasi, fino a guarire del tutto. Se però, è comparsa precocemente e c’è una familiarità, la dermatite atopica può permanere anche in età adulta. Di solito, i bambini che sono soggetti a questa infiammazione cutanea, presentano anche una maggiore possibilità di sviluppare allergie di tipo respiratorio. Non è assolutamente contagiosa ma le cause precise non sono ancora del tutto chiare: alla base c’è probabilmente una predisposizione costituzionale (genetica), relativa in particolare al funzionamento del sistema immunitario, alla quale si sommano però fattori esterni scatenanti. Tra questi, per esempio: esposizione ad agenti irritanti (come indumenti sintetici o lana) o a inquinanti ambientali, clima freddo e secco, stress, problemi emozionali. (Continua dopo la foto)

dentro Non esiste una terapia specifica e risolutiva, è più corretto parlare di gestione terapeutica da parte del medico (dermatologo o pediatra curante), che varia a seconda della manifestazione clinica della dermatite stessa (chiazze rosse o del colore della pelle, umide oppure secche, spesse oppure sottili) e della sua gravità. (Continua dopo le foto)

Eczema on face of newborndentro1

Nelle forme più lievi può bastare la semplice applicazione di creme idratanti ed emollienti, che aiutano a ripristinare la normale barriera protettiva della pelle. Secondo il Consensus italiano sulla gestione della dermatite atopica nei bambini questi prodotti vanno applicati sull’intera superficie cutanea una o più volte al giorno. Importante applicarli anche in fase di remissione della malattia, per prevenire le ricadute e la necessità di ricorrere ai cortisonici. Nelle forme più gravi ai prodotti emollienti vanno aggiunti prodotti antinfiammatori più specifici. La prima linea di trattamento è rappresentata da creme o unguenti con cortisone, da applicare in genere una volta al giorno, la sera, fino a completa remissione della lesione trattata.