pap-creativo-0
Fotogallery

Papà creativo realizza un’incredibile fotogallery della sua bimba!

pap-creativo-0

Date un’occhiata a queste immagini e diteci se non siete rimasti piacevolmente sorpresi dalla straordinaria creatività di questo papà, che insieme alla sua bimba di appena un mese di vita ha voluto realizzare una galleria di scatti fotografici davvero surreali e di sicuro effetto.

Leggi anche: Neopapà, ecco come le mamme possono aiutare i propri partner

Per quanto intuibile, il trucco c’è – e si vede. Padre e bimba non sono sospesi nell’aria, ma sono appoggiati al pavimento che, in realtà, sembra il muro dietro le loro spalle. Al di là del trucco, il risultato è davvero molto soddisfacente, e non possiamo che soffermarci divertiti e compiaciuti del risultato ottenuto da questo creativo papà, evidentemente reso ancora più creativo dall’arrivo della propria bimba all’interno della propria vita.

Leggi anche: Contributi per i neo papà, fino a 500 euro al mese

Gli scatti fotografici che potete vedere all’interno della fotogallery che abbiamo avuto modo di selezionare per voi sono una bella sintesi tra la semplicità e l’efficacia estetica. La bimba pare essere sospesa nell’aria, seduta su una pila di libri, in meditazione nel vuoto o, ancora, sospinta verso l’alto dal semplice flusso di aria prodotta da un phon. Qual che sia l’illusione, l’effetto ottico è ben garantito da un’accurata selezione delle foto, e da un trucco che – per quanto banale e ben prevedibile – assume un connotato del tutto speciale grazie alla presenza della piccolissima protagonista di questa fotogallery che abbiamo il piacere di sottoporvi.

Leggi anche: Neonato nasce prematuro, il papà suona in terapia intensiva

A questo punto non possiamo che domandarvi se abbiate avuto già modo di sperimentare simili gallerie fotografiche nella vostra esistenza. Avete individuato qualche collezione di scatti particolarmente creativi che volete condividere con voi? Avete scattato ai vostri bimbi delle foto piuttosto simpatiche? Fateci sapere cosa ne pensate e, se volete, inviateci le vostre opere in redazione!