Multicentrum Materna
Guide e Consigli

Multicentrum Materna, come usarlo e… perché usarlo!

multicentrum0

Multicentrum Materna è un integratore vitaminico facente parte la nota gamma di integratori Multicentrum. Il suo obiettivo è quello di garantire un discreto apporto di tutte le vitamine e dei minerali utili alla donna per poter mantenere efficiente il proprio metabolismo durante l’intero periodo della gravidanza. Ma come usarlo? Perché usarlo? Quanto costa?

Cosa apporta?

Multicentrum Materna

Il Multicentrum Materna apporta, per singola compressa, i seguenti valori:

  • Acido Folico mcg 400
  • Acido Pantotenico mg 6
  • Vit. A (beta-carotene) mcg 700 100
  • Vit. B1 mg 1 100
  • Vit. B2 mg 1,4 100
  • Vit. B6 mg 1,1 100
  • Vit. B12 mcg 2,2 100
  • Vit. C mg 70 100
  • Vit. D mcg 10
  • Vit. E mg 8
  • biotina mcg 100
  • niacina mg 14 100
  • ferro mg 30
  • Fluoro mg 1
  • Iodio mcg 150
  • Magnesio mg 100 100
  • Manganese mg 2,5
  • Potassio mg 34
  • Rame mg 1,2 100
  • Zinco mg 7 100
  • Carboidrati g 0,073
  • Proteine g 0,143
  • Lipidi g 0,342

sentirsi-belle-dopo-gravidanza

Perché è importante?

Dall’elenco degli apporti di cui sopra dovrebbe essere ben chiara l’importanza del Multicentrum Materna. Per averne maggiore contezza sia sufficiente ricordare come in gravidanza il fabbisogno di acido folico e di ferro incrementi in misura considerevole, e che dunque può essere indicato cercare di reintegrare questi elementi mediante un integratore che ne abbia una buona concentrazione, rientrando dunque nelle dosi che i medici consigliano nei confronti delle donne in dolce attesa.

Leggi anche: Settimane di gravidanza, tutti i cambiamenti, settimana per settimana

Oltre all’acido folico e al ferro, elementi che le donne in gravidanza spesso “subiscono” con stati carenziali, il Multicentrum Materna apporta buoni quantitativi di vitamina A, D, C, B, fluoro e zinco, divenendo dunque molto significativo per cercare di ripristinare le carenze che possono instaurarsi durante il periodo della gravidanza. Un maggiore benessere durante il periodo d’attesa non potrà che comportare un prolungamento di tali benefici anche sul feto.

pregnant woman holding her belly and flower

Leggi anche: Cibi vietati in gravidanza, ecco quali sono

Di fatti, un supporto adeguato di fluoro potrà sfociare in benefici in termini di sviluppo della struttura ossea e dei denti del bimbo, agevolandone la formazione regolare fin dalle primissimi fasi della gravidanza. L’acido folico contrasterà invece i rischi di subire dei disturbi allo sviluppo del tubo neurale, mentre il ferro migliorerà la capacità di assorbimento dei nutrienti a livello intestinale, garantendo adeguati apporti di ossigeno.

Leggi anche: Stanchezza in gravidanza, come riconoscerla e contrastarla

Come assumerla?

Come tutti gli integratori, anche Multicentrum Materna dovrebbe essere assunto solamente dopo averne parlato con il proprio medico di riferimento. L’assunzione di una capsula al giorno durante il periodo della gravidanza e della lattazione potrà, in linea generale, assicurare i giusti livelli di acido folico e ferro nella donna, garantendo il rispetto del dosaggio che viene previsto nel foglietto informativo, ed evitando dunque eventuali problemi.

Multicentrum-Materna-DHA-3030-cps

Ricordiamo in tal proposito che non esistono specifici effetti collaterali derivante dalla sua assunzione, anche prolungata, o dal sovradosaggio. Inoltre, essendo formulato senza lattosio, senza saccarosio, senza glutine, senza edulcoranti, e ancora senza conservanti o aromi o lievito, il Multicentrum Materna non potrà che essere pienamente “sicuro” nei confronti di tutte le forme di intolleranza alimentare, e sarà pienamente rispettoso verso soggetti diabetici o donne in sovrappeso.

ash2

Quanto costa?

Il Multicentrum Materna ha un prezzo di vendita al pubblico di 15 – 16 euro. E’ tuttavia possibile che le farmacie e i punti vendita autorizzati possano applicare degli sconti. All’interno di ogni confezione sono presenti 30 capsule, da assumere 1 al giorno.

Rinnoviamo in tale sede conclusiva l’invito a parlare con il vostro medico di fiducia di qualsiasi variazione alle proprie abitudini alimentari e, in tal senso, anche all’introduzione di un integratore alimentare all’interno di tali abitudini. Un’accortezza che dovrà essere estesa nei confronti di qualsiasi tipo di variazione e di “sintomo” avvertito in tale ambito.