marupioterapia
Allattamento

Marsupioterapia, nuove ricerche svelano tutti i benefici!

marupioterapia

Si chiama marsupioterapia, ed è una particolare terapia rivolta prevalentemente ai bambini prematuri, con la quale si cerca di agevolare un contatto “pelle a pelle” tra la madre e il bambino. In alcuni reparti maternità si è scelto anche di coinvolgere i papà o i fratellini, consapevoli dei benefici indotti da tale “allargamento”.

Nato per l’idea di due medici colombiani, alla ricerca di una pratica alternativa per i bimbi che avevano superato la fase di maggiore rischio, oggi il metodo è applicato anche altrove grazie agli sperimentati vantaggi, da consolidarsi dopo che – naturalmente – alcuni parametri medici sono stati stabilizzati. Ma come avviene?

Leggi anche: Diventa mamma a 44 anni dopo un tumore allo stomaco

La-marsupioterapia-per-i-bambini-prematuri_o_su_horizontal_fixed

La marsupioterapia prevede che il bimbo venga posto verticalmente sul seno materno, coperto dai vestiti e dal lenzuolo della mamma. In questo modo viene ricreato un ambiente simile a quello uterino, con il piccolo che può ascoltare il battito del cuore della madre. Inoltre, la posizione può permettere anche l’allattamento al seno, e può essere utilizzata per poter fornire qualsiasi tipologia di assistenza medica.

I benefici sono inoltre estesi anche nei confronti della mamma, che potrà ben apprezzare i vantaggi di un simile approccio. Che ne pensate?