fertil3
Notizie

Fertilità, ecco perchè d’estate aumenta in modo significativo!

fertil3

Come diverse volte abbiamo avuto modo di sottolineare sul nostro sito, se state pensando di mettere in “cantiere” un bebè, l’estate può essere il momento giusto. È infatti d’estate che la fertilità aumenta in modo significativo. E i motivi sono molto più “comuni” di quanto possiate pensare: il sole, il consumare la frutta e la verdura di stagione, lo stare all’aria aperta, e così via.

Leggi anche: Calcolo della fertilità, si può fare? Esistono sistemi certi?

“L’estate coniuga una serie di fattori che aiutano a migliorare la propria capacità riproduttiva” – afferma in tal proposito Marina Bellavia, specialista in Medicina della riproduzione del centro per la fertilità ProCrea di Lugano – “Attraverso i raggi solari il nostro organismo assorbe infatti la vitamina D. Nelle donne è stata riscontrata una correlazione tra la carenza di questa vitamina e un ampio spettro di disturbi ginecologici. Inoltre, un recente articolo pubblicato su Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism afferma che le donne con livelli sufficienti di vitamina D hanno più probabilità di produrre embrioni di alta qualità e, quindi, più probabilità di rimanere incinta rispetto alle donne carenti“.

Per quanto concerne i regimi alimentari, una coerente ricerca della Harvard School of Public Health ha scoperto un calo dei problemi di infertilità nelle donne alla ricerca di un figlio che seguivano una dieta sana: i rischi di infertilità per problemi di ovulazione, rispetto a donne che non si attenevano a regimi alimentari corretti, erano inferiori di addirittura il 66%.

Leggi anche: Piano fertilità, in cosa consiste e cosa prevede!

Importanti sono anche le accortezze sul fronte maschile. Gli uomini dovrebbero dunque assumere antiossidanti per combattere lo stress ossidativo che è determinato da colesterolo, diabete e fumo, che può danneggiare il processo di spermatogenesi.

Più in generale, meglio evitare i grassi saturi, preferire pasta, pane e riso integrale, assumere proteine vegetali e latte. Attenzione altresì alle intolleranze alimentari.