eritema-pannolino
Guide e Consigli

Culetto rosso, ecco come rimediare

eritema-pannolino

Il culetto rosso dei neonati è una situazione piuttosto diffusa, chiamata prevalentemente “eritema da pannolino”, e determinato dal contatto prolungato della pelle con le feci e l’urina contenuta nel pannolino stesso. Ma come rimediare a questo fastidio?

Le regole anti-rossore sono piuttosto semplici da applicare, e si fondano soprattutto su un’attenta prevenzione, che possa curare con scrupolo l’igiene della pelle, cambiando il pannolino tante volte al giorno (anche 8-10, a seconda delle necessità). Inoltre, ricordate di detergere sempre con cura la pelle del sedere del bimbo, utilizzando sempre acqua, e non le salviette profumate – che potrebbero addirittura contribuire a peggiorare lo scenario di riferimento. Una volta bagnata, procedete ad asciugare completamente e con attenzione la pelle, soprattutto tra le pieghe cutanee.

Leggi anche: Come abituare il bambino a non usare il pannolino

Ma cosa fare quando il rossore inizia a manifestarsi? Ai primi segnali di eritema, e una volta contattato il proprio pediatra, applicate una crema idrorepellente a base di zinco, di olio di ricino, di camomilla o di calendula. Lasciate inoltre il più possibile il bimbo senza pannolino, ed esponete la zona colpita a un po’ di luce solare (ma solo per breve tempo!).

Detto ciò, qualora l’eritema non dovesse scomparire nel giro di pochi giorni, è bene portare il proprio bimbo dal pediatra. Potrebbe infatti trattarsi di una candidosi e, dunque, essere il caso di applicare una specifica pomata a base di zinco, o una terapia antimicotica.

Leggi anche: Dire addio di notte al pannolino senza traumi!

Complessivamente, il vostro obiettivo dovrà essere quello di evitare che il pannolino rimanga per troppo tempo a contatto con il sedere del neonato, considerando che l’irritazione sorge proprio quando l’ammoniaca che è contenuta nelle urine e nelle feci permane a contatto con la pelle. L’aggravamento insorge inoltre quando il pannolino non viene cambiato con frequenza, o se non si provvede a pulire accuratamente la pelle ad ogni cambio.

Inoltre, spesso l’eritema può essere provocato o aggravato dai profumi che sono contenuti nei prodotti per la cura del bimbo, o in quelli per il bucato. Se di contro l’eritema non si manifesta nella zona del pannolino, bensì in altre zone non a contatto con il pannolino sporco (gambe, ecc.), potrebbe trattarsi di candidosi. Potrebbero fungere da sollievo i probiotici assunti dalla madre – se allatta al seno – o somministrati direttamente al bimbo, dietro consiglio espresso del pediatra.

Per maggiori informazioni, pertanto, parlate sempre con il vostro medico di fiducia.