CARROZZINE-GEMELLARI-1
Domande e risposte

Carrozzine gemellari, come scegliere la migliore!

CARROZZINE-GEMELLARI-1

Se avete avuto la fortuna di arricchire la vita con due splendidi gemelli, ben sapete quanto sia importante cercare di attrezzarsi con un buon passeggino gemellare. La possibilità è fortunatamente molto vasta, visto e considerato che le principali case produttrici hanno dedicato a questo genere di segmento familiare una ricca ampia di alternative. Ma come scegliere la migliore carrozzina gemellare? Di quali elementi tenere in principale considerazione? Il passeggino gemellare entrerà in auto? Sarà molto pesante? Cerchiamo di chiarire questi e altri dubbi con un nostro specifico approfondimento su questa meravigliosa materia!

Leggi anche: Come rimanere incinta di gemelli, qualche consiglio!

In primo luogo, cercate di badare all’essenziale. Acquistate un buon passeggino, robusto ma leggero e, soprattutto, dalle dimensioni potenzialmente compatte. Considerate infatti che il passeggino gemellare dovrà passare attraverso pertugi abbastanza ristretti (l’ascensore?), e che pertanto avvalersi di un comodo passeggino, grande tuttavia come un tir, potrebbe essere la scelta sbagliata!

CARROZZINE-GEMELLARI-2

Ancora, cercate di acquistare un passeggino gemellare che possa essere facilmente staccato e riattaccato senza particolari traumi: in questo modo riuscirete a montarlo e smontarlo senza grandi perdite di tempo, rendendo il carico e lo scarico dall’auto una procedura routinaria.

Leggi anche: Due gemellini e le loro intense chiacchierate, di cosa staranno parlando?

Sancito quanto precede, andate sul sicuro acquistando un passeggino delle principali marche, che possa donarvi la giusta qualità nel tempo. Cercate inoltre di individuare un modello molto accessoriato, perché scoprirete l’esistenza di una buona parte delle necessità solo con il tempo, man mano che i gemellini vi daranno filo da torcere!

Ricordate altresì che esistono due diversi tipi di passeggini gemellari: i passeggini c.d. “a trenino” o a tandem, nei quali un gemellino sarà seduto davanti e uno dietro; i passeggini “affiancati”, dove invece i gemellini saranno seduti uno di fianco all’altro. Naturalmente, nel primo caso avrete a che fare con un passeggino più lungo che largo, mentre nel secondo caso avrete un passeggino particolarmente compatto per quanto attiene la lunghezza, ma abbastanza largo.

I pregi e difetti dei due modelli sono abbastanza ampi. Generalmente, tuttavia, molte madri preferiscono il passeggino affiancato, considerata la maggiore facilità di reclinare gli schienali fino in fondo. Si tratta tuttavia di un passeggino principalmente indicato per chi non ha problemi di spazio, né in casa né in auto. Il passeggino a trenino è invece adatto non solamente ai gemelli, ma anche alle coppie di fratellini (il sedile anteriore è meno reclinato rispetto a quello posteriore, e potrebbe ad esempio andare bene per il fratellino maggiore).

Voi che ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *