scottature1
Guide e Consigli

Acido ialuronico per curare scottature ed eritemi

scottature1

Come ben noto a tutte le mamme, durante l’estate la prolungata esposizione al sole può provocare – se non accompagnata da opportuna protezione solare e da qualche accortezza – scottature ed eritemi. La pelle si presenta arrossata e calda, e spesso arrivano a comparire delle piccole lesioni. Ma cosa fare in questi casi? In che modo correre ai ripari?

Leggi anche: Scottature estive, come rimediare a quelle dei figli

I “trucchi” sono altrettanto noti. In caso di scottature è meglio sospendere l’esposizione al sole per qualche giorno, osservando le principali norme igieniche ed evitando di toccare la cute con le mani sporche. Sciacquate inoltre la parte interessata frequentemente, rimuovendo impurità e sudore. Bevete molta acqua per reintegrare i liquidi persi, applicate anestetici e cortisonici (dietro consiglio medico, e fino alla scomparsa dei principali sintomi) e… applicate dell’acido ialuronico.

Ebbene si. L’acido ialuronico può essere un toccasana contro scottature, visto e considerato che tale elemento può favorire una maggiore idratazione della cute grazie alla capacità naturale di trattenere le molecole dell’acqua. L’acido ialuronico può dunque aiutarci a giungere a una ideale riparazione del tessuto cutaneo, garantendo altresì una contemporanea azione lenitiva, dovuta alla propria interazione con alcuni recettori cellulari (pertanto, riduce la sensazione di dolore determinato dall’eritema).

Leggi anche: Abbronzatura, attenzione alle scottature

Infine, si ricorda che al contrario di altri preparati, l’acido ialuronico non possiede alcun effetto collaterale, considerato che è una sostanza naturalmente presente nel nostro corpo e, dunque, perfettamente biocompatibile e non tossica.

Per poter disporre di maggiori informazioni circa la possibilità di applicare delle creme a base di acido ialuronico per poter contrastare gli effetti negativi derivati dalla prolungata esposizione al sole (eritemi, scottature e altre lesioni), vi consigliamo naturalmente di consultare il vostro medico di fiducia, senza procedere a cure fai-da-te che potrebbero risultare nocive e in grado di peggiorare le vostre attuali condizioni di salute.