collage
Notizie

“Assurdo”. Eppure è così: Kate e William, i figli ”non sono loro”

 

 

I membri della famiglia reale, si sa, devono osservare un rigido protocollo. Eppure ci sono alcune regole che possono non essere così facili da comprendere e da mandare giù. Una di queste è quella relativa alla custodia di George, Charlotte e l’ultimo arrivato Louis, figli dell’erede al trono William d’Inghilterra e di Kate Middleton. La coppia reale non ha la custodia di nessuno di loro, né l’avranno mai se non si cambierà un vecchio disegno di legge che ha più di 300 anni. A riferirlo è l’esperta della Royal Family Marlene Koenig sul suo blog Royal Musings. La legge in questione risale al 1717 e venne istituita da Re Giorgio I che, non avendo un buon rapporto con il figlio Giorgio II, decise di mettere nero su bianco che spettasse a lui la custodia dei suoi nipoti. “Da allora – spiega la Koening – la regola non è mai stata cambiata. All’epoca lui lo fece perché aveva dei cattivi rapporti con il figlio, il futuro re Giorgio II, quindi si impegnò affinché passasse una legge per assumere la piena tutela dei nipoti”. (Continua a leggere dopo la foto)
kate-e-william-non-hanno-tecnicamente-la-custodia-dei-loro-bambini-maxw-1280
Non essendo mai stata modificata la legge è ancora oggi in vigore. Questo vuol dire che è sempre stata la Regina Elisabetta ad avere l’ultima parola sui nipoti William e Harry – per questo, tra l’altro, nei documenti del divorzio di Carlo e Diana non v’era traccia di argomentazioni inerenti la loro custodia – e che quando Carlo diventerà Re sarà lui ad avere la custodia di George, Charlotte, Louis e degli eventuali nipotini che nasceranno da Harry e Meghan Markle. (Continua a leggere dopo la foto)
william-svela-la-passione-di-george-per-la-polizia-maxw-654
Un’assenza della sovrana impedì a Diana di volare con i suoi bambini in Australia poco prima della sua morte. E ancora: “Quando Harry e William erano piccoli – racconta la Koening – il principe Carlo fu costretto a chiedere a Sua Maestà il permesso di farli salire a bordo di un aereo diretto in Scozia. Lei acconsentì. Tecnicamente, loro avevano bisogno di un permesso per viaggiare. La Regina ha l’ultima parola sulle decisioni dei genitori”. (Continua a leggere dopo la foto)
LONDON, ENGLAND - MAY 27: Queen Elizabeth II proceeds through the Royal Gallery before the State Opening of Parliament in the House of Lords at the Palace of Westminster on May 27, 2015 in London, England. (Photo by Suzanne Plunkett /WPA Pool/Getty Images)
{loadposition intext}
Anche Beatrice ed Eugenia figlie di Andrea e Sarah Ferguson sono sotto la custodia legale della Regina. Insomma, senza l’assenso della Regina non si va da nessuna parte. Nonostante la legge sia ancora valida, Marlene Koenig reputa che non sia in fondo un grande problema: Carlo non scavalcherà mai Harry e William nel loro ruolo di genitori.

“Eccolo, finalmente!”. La royal family presenta al mondo Louis di Cambridge: le prime immagini ufficiali del principino di 3 mesi in braccio a Kate Middleton