cop
Guide e Consigli

Cibi e oggetti che soffocano i bambini: l’elenco e i consigli del ministero della Salute

 

Bastano trenta secondi perché si consumi una tragedia. In casa e magari sotto gli occhi dei genitori. Sono innumerevoli e talvolta insospettabili gli alimenti e gli oggetti potenzialmente pericolosi per i bambini: ingoiandoli rischiano di soffocare. In Italia ogni settimana un bambino muore soffocato, e nell’80% dei casi a causa di pezzi di cibo. Cinquanta casi all’anno che potrebbero essere evitati se si riuscisse a riconoscere cosa può essere pericoloso e se si sapesse come intervenire in caso di emergenza. Ogni anno in Europa muoiono soffocati 500 bambini e il soffocamento rimane una delle principali cause di decesso per i bimbi sotto i tre anni di età. Per questo motivo il Ministero della Salute ha pubblicato nuove linee guida, redatte da un gruppo multidisciplinare di esperti coordinato dalla Direzione generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione. I sorvegliati speciali sono giocattoli smontabili, pile al litio, magneti, detersivi, tappetti delle penne, palline di ogni tipo e materiale, caramelle rotonde e grandi, pistacchi e nocciole in salotto, monete, ciondoli e bottoni. (Continua dopo la foto)

dentro1

La maggior parte dei cibi responsabili di gravi incidenti da soffocamento, avvertono inoltre gli esperti, ha caratteristiche precise: sono alimenti piccoli, rotondi o di forma cilindrica (come uva, hot dog, wurstel, ciliegie, mozzarelline, carote a fette, arachidi, pistacchi), sono appiccicosi, sono alimenti che pur tagliati non perdono la loro consistenza (pere, pesche, prugne, susine, biscotti fatti in casa), si sfilacciano aumentando l’adesione alle mucose (grasso del prosciutto crudo, finocchio), hanno una forte aderenza (carote julienne, prosciutto crudo). Molti di questi alimenti, poi, possono essere resi ancora più pericolosi dalla modalità di somministrazione e dal modo in cui vengono cucinati. (Continua dopo le foto)

Two sweet children, boy brothers, having for lunch spaghetti at dentroEcco quindi alcuni consigli: rendi più sicura la casa; controlla che in cucina, sotto al lavello, non ci siano le pasticche per la lavastoviglie (sono caustici non detersivi e sono pericolosissime) e similari; in salone controlla che caramelle, pistacchi, nocciole, taralli non siano sul tavolo basso, o alla portata di bambino; i telecomandi e’ meglio tenerli in alto e fuori dalla portata dei bambini: a volte cadendo escono le pile al litio che sono pericolosissime; applica ai cassetti bassi le molle di sicurezza anti-apertura bimbo, soprattutto se al loro interno si trovano bottoni, spilli e aghi con filo; in camera da letto ricorda di liberare i comodini da tutti quegli oggetti che possono essere pericolosi, come ad esempio i farmaci; non lasciare mai a portata dei bambini borse con portamonete con 50 centesimi, 1 euro, 2 euro e spicci vari; attenzione al ripostiglio degli attrezzi, dove si trovano cacciaviti, viti, bulloni, colle, topicidi.