ghentschool
Storie di vita

Rubano auto con bimbo a bordo ma… la denuncia va alla madre!

ghentschool

A Norfolk, in Virginia, si è verificato un episodio davvero molto particolare. Alcuni ladri hanno infatti rubato un’auto che a bordo ospitava un inconsapevole bambino, ma la denuncia è stata data alla madre della creatura.

I media americani hanno ricostruito ampiamente la vicenda, ricordando che la madre aveva lasciato il figlioletto di otto anni da solo in macchina ad ascoltare la radio, mentre si stava occupando di altre faccende. L’abitudine è di per sè molto pericolosa: oltre ad esporre il piccolo ai rischi di incontrare dei malcapitati – cosa che è effettivamente avvenuta nella fattispecie di cui oggi ci occupiamo – vi è anche il rischio di subire dei colpi di calore e altri malori.

A proposito di rischi, qualche giorno fa è capitato uno sgradevole inconveniente che, fortunatamente, non ha prodotto gravissime conseguenze. Alcuni ladri hanno infatti deciso di rubare l’auto, ma quando si sono resi conto che sul sedile posteriore si trovava un bambino, hanno fortunatamente risolto la vicenda in maniera “stravagante”: hanno infatti accompagnato il bimbo alla sua scuola, la Ghent Academy School, fingendo di essere degli amici di famiglia. Successivamente, se la sono data a gambe con l’auto rubata.

Leggi anche: Mamma toglie i figli da danza perchè l’insegnante è gay

Comprensibile la reazione della madre. La donna prima pensava che il figlio fosse stato preso in ostaggio, poi ha vissuto un gradito sollievo sapendo che la prole era al sicuro, e che l’unico danno subito era stata la sottrazione del veicolo. Tutto qua?

No di certo, perchè la vicenda non è ancora finita. Qualche ora dopo l’accadimento, infatti, l’auto è stata trovata, abbandonata dai malviventi. Ma la conclusione è un’altra: la donna si è infatti beccata una denuncia per abbandono di minore. Una severa lezione che, siamo certi, probabilmente la indurrà a una maggiore attenzione nei confronti del bimbo nel corso del prossimo futuro…