pane-raffermo-1
Alimentazione

Come riutilizzare il pane raffermo senza buttarlo!

torta salata

A tutti noi sarà capitato di acquistare del pane in quantità eccessive rispetto a quelle consumate. E a tutti noi sarà purtroppo accaduto di dover cestinare il pane raffermo, considerato che scarseggiavano le idee per un suo congruo riutilizzo. Ebbene, bando agli sprechi: vogliamo suggerirvi alcune ipotesi di riutilizzo del pane raffermo, contribuendo così a dare una seconda possibilità a un alimento base della nostra dieta.

Leggi anche: Ricetta pane fatto in casa

Ecco di seguito alcune utili alternative di utilizzo!

pane-raffermo-1

Fette biscottate

Il pane raffermo può sostituire le fette biscottate di prima mattina. Se il pane è del giorno prima, il giorno successivo potrebbe essere un po’ duro, ma imbevuto nel latte (o, per chi preferisce, nel tè) assume una consistenza ottima. Potete anche assumerlo non intriso, spalmandoci sopra della marmellata o del miele.

Pan grattato

Se l’idea di utilizzare il pane raffermo come delle fette biscottate non vi piace, possiamo comunque cercare di adottarlo come se fosse del pan grattato: sarà sufficiente prendere il pane secco e trattarlo a sufficiente (grattatelo!) conservandolo poi in vasetti chiusi che avrete l’accortezza di sigillare ermeticamente.

pane-raffermo-2

Insalata

Tagliate il pane raffermo a dadini o cubetti, e poi mettetelo nell’insalata (o, se preferite, nella minestra) come se si trattasse di piccoli crostini. Potranno insaporire la pietanza principale dando una seconda chance a questo importante alimento.

Ricette ad hoc!

Se siete abili in cucina, potete utilizzare il pane raffermo come ingrediente fondamentale di ricette sorte appositamente per premiare la bontà di questo alimento. Pensate ad esempio allo sformato del pane raffermo o alla torta di pane.

Panzanella umbra

Molte nostre lettrici ci hanno indicato una ricetta piuttosto ghiotta: la panzanella umbra, un contorno che è preparabile prendendo del pane raffermo, tagliato a pezzi e passato sotto l’acqua, e sufficientemente strizzato e sminuzzato per poter arricchire un’insalata a base di lattuga, pomodoro, cipolle, olive e foglie di basilico.

Leggi anche: Dieta facile da seguire, colazione, spuntini, pranzo e cena!

Gazpacho

Ultima, ma non certo in ordine di importanza, la possibilità di realizzare un bel gazpacho impreziosito con del pane raffermo. Per farlo prendete 5-6 pomodori ben maturi, 2 peperoni medi, 1 cetriolo grande, 1 cipolla rossa, 100 gr di pane raffermo, 1 spicchio di aglio, 1 tazzina d’aceto, sale, olio e pepe. Mettete le verdure nel mixer e aggiungete un filo di olio, pepe e sale secondo il vostro gusto. Colate tutto il composto per eliminare eventuali residui di semi, rimettete il tutto nel mixer insieme a mollica precedentemente imbevuta in acqua e aceto. Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *