manuel-1
Notizie

Manuel Parisseaux, il ragazzo down che ha ricevuto 30 mila biglietti di auguri!

manuel-1

La storia di Manuel Parisseaux è una di quelle vicende che, probabilmente, contribuiscono a mettere in migliore luce i social network e le potenzialità della rete, troppo spesso circoscritte in un recinto di opposizione e negatività. Il perchè è semplice: Manuel è un ragazzo francese affetto dalla sindrome di Down, che lo scorso 22 novembre ha compiuto 30 anni e che, per l’evento, ha ricevuto – proprio grazie a Facebook – un’incredibile mole di cartoline e di biglietti di auguri. Per la precisione, 30 mila!

Leggi anche: Prenatest, screening per la Sindrome di Down

manuel-2

Il merito è della madre del giovane, che ha lanciato un appello sul più noto social network del mondo: “Mio figlio Manuel compirà 30 anni il 22 novembre, è affetto dalla sindrome di Down. Vi scrivo per chiedervi un paio di minuti di tempo per inviare a mio figlio un biglietto di auguri e per girare questo messaggio ai vostri amici e creare una catena, vi ringrazio del vostro gesto che renderà il mio Manu felicissimo” – ha scritto la donna, la quale, probabilmente, non si aspettava di ricevere a casa propria decine di migliaia di biglietti d’auguri.

Manuel-Parisseaux-2

Vedendo tutte queste manifestazioni d’affetto, ha dichiarato la madre di Manuel alla Bbc, il giovane “si è commosso e si è messo a piangere. Li conserveremo, ma non ce la faremo a rispondere a tutti”.

Per la cronaca: molte delle cartoline e dei biglietti d’auguri erano altresì accompagnate da piccoli doni, dolci, cioccolatini o altri oggetti. Un volume di affetto talmente importante che le poste francesi hanno dovuto organizzare un furgone ad hoc solamente per consegnare i biglietti d’auguri al ragazzo. Insomma, una bellissima storia che ci dimostra quanto possano essere utili i social network per regalare qualcosa di davvero speciale e una persona… altrettanto speciale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *