adoaga
Fotogallery

Madri in tutto il mondo, nuova iniziativa Oxfam da non perdere [FOTOGALLERY]

mammeoxfam

Oxfam, da sempre estremamente sensibile ai problemi sociali di tutte le popolazioni del mondo e, tra di esse, a quelli delle donne e delle madri, ha lanciato una nuova iniziativa per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla condizione delle persone che hanno messo al mondo un figlio, nei luoghi più lontani a noi.

Con l’occasione, ha creato una serie di scatti fotografici di grande impatto, accompagnati da opportune didascalie. Di seguito, un estratto.

Rama (Nepal)

rama

La prima foto che vogliamo proporvi è quella di Rama, una giovane di 23 anni sfuggia al terremoto dello scorso 25 aprile, che ha causato più di 7.000 morti. Rama vive oggi in una tenda in un campo allestito per gli sfollati, a Tundikhel, Kathmandu.

Pamela (Kenya)

pamela

Pamela ha raccontato la sua esperienza positiva con Oxfam: “Ciò che mi rende più felice è essere riuscita ad avere il bestiame: adesso ho un litro di latte al giorno per la mia bambina. Guardando i miei figli, si vede che stanno molto meglio e io non mi vesto più con abiti stracciati, come quando ho conosciuto Oxfam”.

Leggi anche: La bambina più intelligente del mondo? Si chiama Alexis e ha tre anni

Limar (Giordania)

limar

Limar èa la prima figlia di due rifugiati siriani nel campo profughi di Zaatari. “Il giorno che è nata mia figlia è stato bellissimo. Mi è però mancata molto la mia famiglia e ho pianto, ma tornare a casa non è possibile. Avrei voluto farla nascere in Siria, ma era troppo pericoloso. Prima della sua nascita la vita nel campo mi pesava meno. Adesso mi rendo conto di quanto sia difficile crescere un bambino qui: il giorno è troppo caldo, la notte troppo freddo ed è difficile trovare le medicine di cui si ha bisogno. Spero che la comunità internazionale aiuterà il popolo siriano a trovare una soluzione politica alla crisi che ci permetta di tornare a vivere la nostra vita nel nostro paese”.

Adoaga (Chard)

adoaga

Adoaga si fa ritrarre con due dei suoi otto figli. È vedova e si prende cura anche di tre nipoti. Grazie a Oxfam ora riesce a ricevere regolarmente cibo. “Tutte le mie preoccupazioni adesso sono scomparse: mi sento molto più tranquilla e riesco a dormire più facilmente. Se riuscissi a mangiare così più spesso, sarei più forte. Oggi infatti mi sento bene”.

Marina (Guatemala)

marina

Marina ha 23 anni. Le due figlie soffrono di malnutrizione e hanno lo stomaco dilatato. Una terza figlia è morta per la malnutrizione in gravidanza.

Leggi anche: Le mamme più felici del mondo? Vivono in Finlandia

Nguyen Thi Hoa (Vietnam)

nguyen

La sua casa è stata distrutta dalle inondazioni. Oxfam lavora per combattere gli effetti del cambiamento climatico, contribuendo alla formazione degli abitanti, in maniera tale che siano più preparati ad affrontare inondazioni e tempeste.

virginia

Per scoprire le altre storie, vi consigliamo di consultare il sito internet oxfam.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *