Studio Portrait Of Five Teenage Friends Standing In Line
Notizie

Tecnologici, amano contatti diretti e libri di carta, le novità sorprendenti sui gusti dei millenials

 

I nativi digitali preferiscono i libri cartacei agli ebook, la relazione tra amici anziché le chat virtuali, vedono poca tv e si lasciano consigliare da amici e influencer. Sono alcune delle novità, alcune sorprendenti, che riguardano i nativi digitali, ragazzi che oggi hanno 15-16 anni, nati cioè dopo l’avvento di internet. Le novità riguardano anche l’uso dei social. ecco come funzionano, questi ragazzi e quali sono i loro gusti. É il profilo che emerge da una indagine, proposta da Giffoni Big Data, il report nato dalla collaborazione tra Giffoni Innovation Hub DeRev, azienda italiana specializzata in strategie digitali e comunicazione sui social media (Continua dopo la foto)

nativi digitali 2

Anche sui social network non mancano le sorprese, con Whatsapp che surclassa con 8181 punti colossi come Facebook (5040 punti), Instagram (5660 punti) e Twitter (1852 punti), mentre se la cava decisamente meglio Youtube (7225). “Interessante la modalità di fruizione dei social: solo una ristretta cerchia e’ molto attiva (3,75 per cento), ossia pubblica contenuti tutti i giorni e più volte al giorno, mentre oltre il 46 per cento si dichiara semplice spettatore di quel che postano gli altri, presenza che emerge attraverso like, reazioni e condivisioni dei post (5920 punti) piuttosto che pubblicando video. Dato che scalfisce la grande rilevanza attribuita al linguaggio audiovisivo tra i giovani. In ogni caso e’ la fotografia a uscire vincitrice, i ragazzi la preferiscono di gran lunga (7122 punti) agli status di solo testo (3998 punti)” (Continua dopo le foto)

nativi digitali 3

Studio Portrait Of Five Teenage Friends Standing In Line

Emerge il ritratto di una generazione molto intraprendente, riconoscono alle tecnologie un ruolo fondamentale o importante (58 per cento) per ottenere i propri obiettivi e ritengono (oltre il 90 per cento) di avere competenze altamente competitive verso l’uso degli strumenti tech.