claudia
In rilievo Primo Piano Video

La storia di Claudia: 15 anni affetta da una rara malattia che nessuno riesce a curare!

claudia

La storia di Claudia Petrazzuolo, ha colpito e commosso al contempo stesso tutto il pubblico italiano. Ogni giorno il papà Gaetano accompagna sua figlia a scuola e la aspetta in macchina con il respiratore a fianco, questo perchè la ragazza potrebbe averne bisogno da un momento all’altro.

Claudia da più di un anno vive su una sedia a rotelle. Il suo calvario inizia all’età di 5 anni. Inizia a sentirsi sempre più spossata, affaticata, comincia a perdere peso, vomita e non riesce a dimettersi. Iniziano a fare svariati accertamenti ma ai controlli Claudia risulta negativa.

Qualche anno fa la ragazza ha un collasso cardio respiratorio che da allora la costringe a vivere con l’ausilio di alcune strumentazioni apposite ma che le stanno creando gradualmente problemi di salute sempre più gravi.

Claudia oggi ha 15 anni, e attualmente nessun medico è stato in grado di diagnosticarle la malattia che l’ha colpita 10 anni fa.

Gaetano lavora solo il pomeriggio nella sua officina, perchè tutta la mattina sta davanti a scuola. Ogni tanto sale per dare una mano quando c’è bisogno. Ma alla figlia basta sapere che c’è il suo papà ad attenderla fuori per sentirsi al sicuro.

Nina Palmieri e le Iene si sono quindi impegnati in una battaglia per far conoscere al mondo intero la storia commovente di questa ragazza affetta da una patologia ancora sconosciuta. Hanno chiesto ai telespettatori di dare la massima diffusione del video in maniera tale che chiunque riconosca i sintomi possa raggiungerla per poter intraprendere un trattamento adeguato.

Grazie ai social network la storia della ragazza ha fatto il giro del mondo: 427.000 condivisioni, 22 milioni di persone raggiunte, richieste della cartella clinica da tutto il mondo.

Inoltre il servizio disponibile sui canali social de “Le Iene” è stato tradotto in varie lingue affinchè venga favorita la diffusione in rete e aumentare quindi la visibilità di questa vicenda che ha commosso milioni di telespettatori. Ma anche il popolo di Twitter ha applaudito alla potenza del web.

Grazie all’attenzione di tv e giornali, da qualche tempo l’interesse della comunità scientifica è aumentato notevolmente tanto che il Professor Paolo Petralia del Gaslini di Genova ha deciso di mettere a disposizione l’intero ospedale al fine di approfondire al meglio il caso della ragazza.

Ma le Iene non si sono fermate qui: hanno richiesto aiuto anche alla comunità scientifica internazionale in maniera tale da aiutare Claudia e tutte le persone affette da questa rara malattia.

Naturalmente la famiglia spera di vedere la loro amata figlia tra 10 anni che vive normalmente la sua vita come tutte le sue coetanee. Il papà Gaetano infatti, pensa che questa situazione sia solo momentanea e che un giorno passerà. E’ convinto che qualcuno dall’altra parte del mondo riuscirà a trovare il giusto trattamento per guarire Claudia.

Anche noi lo speriamo di vero cuore…. Condividiamo il più possibile questo video!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *