steroli
Alimentazione

Steroli, sono davvero efficaci?

steroli

Le persone che soffrono di colesterolo alto ne avranno sicuramente sentito parlare: gli steroli, sostanze naturali presenti nelle piante, utili nel ridurre il tasso di colesterolo nel sangue, negli ultimi anni sono stati aggiunti ad alcuni alimenti, come alcuni famosi latti fermentati. Ma a quale scopo?

Leggi anche: Chi mangia di notte rischia l’obesità

I loro obiettivi sono ben dichiarati: gli steroli aiuterebbero a combattere il colesterolo “cattivo”, ovvero quello LDL. Tuttavia, nonostante il via libera comunitario, non tutti sono d’accordo, tanto che l’Agenzia nazionale di sicurezza sanitaria francese (Anses), mette in guardia: non soltanto l’effetto degli steroli sul colesterolo varia di persona in persona, ma soprattutto il consumo di alimenti contenenti tali sostanze può portare all’aumento della concentrazione di steroli e a una diminuzione di beta carotene nel sangue, i cui effetti sul sistema cardiovascolare non sono ancora chiari.

Dunque, al momento – secondo l’Agenzia – non è possibile affermare con sicurezza che gli steroli possono realmente prevenire il rischio di malattie cardiovascolari, di cui il colesterolo è solo uno tra i fattori di rischio. A livello individuale, quindi, sarà compito del medico suggerire l’assunzione di alimenti arricchiti di steroli vegetali…