cop
Notizie

“Smettetela di bestemmiare per favore”. Una mamma si rivolge così a quattro ragazzini e viene aggredita davanti al figlio: è allarme gang di bulli

 

“Smettetela di bestemmiare per favore”. Tanto (poco) è bastato per scatenare l’aggressione. Così una donna è stata percossa davanti al figlio per aver rimproverato un gruppo di giovanissimi invitandoli a moderare il linguaggio. È accaduto alcune settimane fa nel parcheggio di un centro commerciale alle porte di Torino dove una banda di quattro studenti italiani, tre ragazze e un ragazzo tra i 15 e i 17 anni, hanno preso a calci e spintoni una giovane mamma. La donna, che come detto era in compagnia del figlio, sentendo il gruppetto parlare ad alta voce, utilizzando un linguaggio scurrile, ha chiesto di non gridare parolacce davanti al figlio ma è stata aggredita. I giovani sono stati identificati e denunciati dai carabinieri per lesioni in concorso. La mamma era tornata nel parcheggio multipiano delle Gru dopo aver fatto la spesa insieme al figlio piccolo che assiste all’aggressione. Non si aspettava certo di essere aggredita e presa a calci e pugni. Quattro ragazzini la accerchiano, sono tutti giovanissimi. La più piccola è una ragazza e ha appena 15 anni. Gli altri hanno al massimo 17 anni. (Continua dopo la foto)

dentro

Sono tre ragazze e un ragazzo che vengono identificati uno dopo l’altro dai carabinieri con l’aiuto della direzione del centro commerciale di via Crea, a Grugliasco. L’aggressione è avvenuta in un luogo non nuovo a episodi del genere- Era ancora autunno quando le indagini dei carabinieri si concentrano sul fenomeno e alzano il livello d’allerta su quel cono d’ombra che sembra avvolgere il parcheggio multipiano delle Gru dove già in passato ci sono stati ragazzini violenti e vittime di bullismo. Ma i controlli si allargano anche ad altri fenomeni e al circondario del centro commerciale. (Continua dopo le foto)

dentro1 dentro2

Un giorno trovano un ragazzino di 17 anni di Alpignano che gira armato di una pistola scacciacani senza tappo rosso e di un coltello a serramanico. E poi ci sono i furti, piccoli episodi di taccheggio che per il centro commerciale sono una piaga da anni: tra ottobre e dicembre – come riporta Repubblica – i carabinieri hanno anche denunciato per furto aggravato 4 ragazzine sorprese a rubare da Claire’s, la catena che vende bigiotteria e accessori.