puzza2
Guide e Consigli

Si chiama bromidrosi, sicuramente l’avrete avuta anche voi, soprattutto da adolescenti

 

L’odore corporeo rientra tra gli odori fisiologici, del tutto naturali, emanati dal nostro organismo. Tuttavia, quando tale odore si intensifica superando una certa soglia di tollerabilità, si trasforma in vera e propria, chiamata, in termini scientifici “bromidrosi”. La bromidrosi è una condizione cronica in cui l’odore emanato dalla pelle diviene sgradevole, rischiando in questo modo di interferire con la vita sociale ed interessa soprattutto individui nella fase post-puberale. La sudorazione maleodorante negli adolescenti è dovuta a massicce quantità di secreto apocrino e sudore. L’attività di queste ghiandole, poi, è significativamente influenzata anche da stimoli ormonali. Cosa fare?

(continua dopo la foto)

puzza-id18010

Qualche consiglio utile:

  • indossare preferibilmente indumenti in cotone o in fibra naturale
  • non applicare deodorante sopra il sudore: peggiora la cosa
  • utilizzare sapone al pino o alla calendula.
  • bere ogni sera, o quando se ne sente il desiderio anche durante la giornata, tisane scaccia-ansia a base di valeriana, melissa e biancospino, tiglio
  • per 15 giorni consecutivi bere, una volta al giorno, una tisana a base di salvia (leggermente estrogenica)

puzza3

puzza4

 

  • allume di rocca: dopo la detersione con acqua e sapone, si consiglia di strofinare dolcemente sotto le ascelle un pezzetto (possibilmente levigato) di allume di rocca, in quanto eccellente deodorante ed assorbi-odore naturale
  • sciogliere nell’acqua del bagno 3-4 manciate di argilla verde ventilata. L’argilla, essendo un efficace rimineralizzante, antinfiammatorio ed eutrofico cutaneo può migliorare l’aspetto di una pelle sottoposta a frequenti macerazioni causate da sudore eccessivo
  • utilizzare per un periodo argento colloidale (oralmente o collocato su una garza e applicato in loco) che elimina i batteri e stimola profondamente la pelle