samantha-copertina
Concepimento

Samantha Cristoforetti, per lei la sfida più grande: dopo aver battuto il record di permanenza nello spazio, l’astronauta aspetta il primo figlio. Chi è il fortunato papà…

 

Dopo aver battuto il record italiano di 199 giorni di permanenza consecutiva nello spazio, Samantha Cristoforetti si prepara a una nuova “missione”. Forse la più impegnativa di sempre: come anticipato dal settimanale Chi, AstroSamantha sarebbe in attesa del suo primo figlio. Lo confermano ambienti vicino all’Agenzia Spaziale Italiana.

(Continua dopo la foto)

samantha-dentrodue

Secondo il settimanale Chi, l’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) «ha partecipato nei giorni scorsi al Forum Ambrosetti a Cernobbio con le linee arrotondate dalla gravidanza, che ha cercato di coprire con una lunga sciarpa». Dall’Esa e dall’Agenzia spaziale italiane non arrivano però conferme ufficiali.

(Continua dopo la foto)

samantha-dentrp

Samantha Cristoforetti è la prima donna astronauta italiana e nel 2015 ha affrontato la missione Futura, dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi), che l’ha portata a battere il record di giorni nello spazio, la missione più lunga mai affrontata da una donna. Cominciata il 23 novembre 2014, la missione Futura si è conclusa l’11 giugno 2015.

(Continua dopo la foto)

Generic Robotics Training 13 Apri - 10 September 2010l

La Cristoforetti sarebbe già al quinto mese per la gioia dei genitori, gli ex albergatori di Malè, Sergio e Antonella, del fratello Jonathan (lavora negli Usa per Google e che ha già reso nonni i genitori), e il fidanzato Lionel Ferra, francese, addestratore degli astronauti a Colonia.

Tra le curiosità sull’astronauta trentina c’è anche l’ingegnere francese presente fra i genitori e il fratello al momento del lancio di novembre 2014. Era proprio lui, il suo fidanzato, un istruttore di astronauti appunto, che le ha parlato dalla Terra allo spazio chiedendole con affetto se lassù avesse trovato la risposta alle “domande sul senso della vita”. Una domanda che in realtà era anche una citazione di “Guida galattica per autostoppisti”, uno dei libri preferiti di Samantha Cristoforetti.