bimbo morto dentro
Notizie

Quel bimbo di 9 anni svanito nel nulla. Dopo 10 anni la svolta: chi sono gli orchi

 

Dieci anni fa Colton Clark, bimbo di 9 anni, scomparve e si volatilizzò nel nulla. Oggi il mistero sembra risolto ed il caso ad una svolta agghiacciante: per l’omicidio del piccolo sono infatti finiti in manette Rex e Rebecca Clark, i due zii con cui il bambino e suo fratello abitavano in una casa di Seminole County, in Oklahoma.

(Continua a leggere dopo le foto)

bimbo sparito_dentroI genitori avevano perso la patria potestà di Colton e del fratello Homer quando i bimbi avevano pochi anni d’età: avevano problemi con la droga e due zii si fecero avanti per adottarli e crescerli. Ma quelli che dovevano essere anni felici si trasformarono in un incubo. Secondo quanto ha raccontato Homer, Rex e Rebecca accusavano i ragazzi di rubare e poi li picchiavano con cavi elettrici, scope e con oggetti contundenti. L’ultima volta che Homer ha visto Colton è stata una sera di primavera: il fratello aveva il viso livido ed era immobile sul divano. Poi il nulla.

bimbo morto zio_dentroDa quel momento Colton è diventato un fantasma, mentre i due zii continuavano a minacciare Homer di morte se avesse raccontato quello che succedeva dentro quelle mura. All’epoca gli misero in bocca una storia da ripetere alle forze dell’ordine e lui obbedì per paura di morire. Ma la coppia diabolica non aveva fatto i conti con i servizi sociali che monitoravano la famiglia: all’ennesimo tentativo di smarcarsi da un incontro, l’assistente sociale minacciò la donna di presentarsi a casa nel pomeriggio e Rebecca fu costretta a denunciare la scomparsa di Colton.

bimbo morto zia dentroEra il 20 aprile del 2006, esattamente dieci anni fa, quando la polizia si mise sulle tracce del bimbo: gli zii raccontarono che il ragazzino era fuggito da casa, mentre Homer raccontò la versione edulcorata che gli avevano confezionato per l’interrogatorio. “Il ragazzino guardò per tutto il tempo gli zii – ha raccontato Shannon Smith, sceriffo della contea di Seminole – Li guardava, moderava le parole, si sentiva controllato”  .