eroina3
Primo Piano

”Prendete, è un succo per fare sogni d’oro”. Con fare rassicurante e apparente amore, ogni sera iniettava una sostanza ai suoi piccoli. Ma quando i bimbi finiscono all’ospedale l’orrore viene alla luce

 

Una “buona medicina” per dormire. Così Ashlee Hutt, 24 anni, chiamava l’eroina che iniettava alle sue figlie di quattro e due anni e a suo figlio di sei la sera prima di metterli a letto. Il fatto è accaduto a Spanaway, Washington, dove la giovane viveva insieme al suo ragazzo, Leeroy ‘Mac’ McIver, un 25 enne già noto alle forze dell’ordine per la loro tossicodipendenza. Il 15 novembre scorso i servizi sociali le avevano tolto la custodia dei tre bambini di sei, quattro e due anni dopo aver rinvenuto in casa aghi, eroina ed escrementi di topo. Il News Tribune riferisce come un mese più tardi il figlio maggiore sia stato sentito dalle autorità competenti, raccontando di essere stato prima soffocato e poi drogato dalla madre. “È una medicina che ti farà stare meglio” aveva detto la Hutt ai tre figli assieme al fidanzato. Due mesi dopo anche la bambina più piccola è risultata positiva all’eroina con chiari segni sul corpo di bruciature, tagli e buchi di siringa.

(Continua a leggere dopo la foto)

eroina3

”Alcune delle dichiarazioni rilasciate dai bambini sono state piuttosto inquietanti” ha riferito all’emittente locale il portavoce dello sceriffo Ed Troyer. I figli della donna hanno descritto la “medicina” come una “polvere bianca mescolata con l’acqua e iniettata prima di andare a dormire”. Il giudice ha stabilito una cauzione di 100mila dollari. La donna viveva coi suoi figli in un vero tugurio: escrementi di topo e aghi sporchi di sangue, sono solo alcuni degli sconcertanti particolari trovati nell’abitazione dalla polizia, dopo che uno degli amici della coppia aveva deciso di allertare le autorità.

(Continua a leggere dopo le foto)

eroina

eroina2

Nel frattempo i bambini sono stati tutti allontanati dalla donna ed ora vivono in una casa-famiglia. Non è il primo caso negli Stati Uniti. La droga in famiglia è un problema reale, pochi mesi fa una bimba sempre nello stato di Washington è stata trovata sola in casa con i corpi dei genitori morti per overdose.