esercizi
Gravidanza

Perdere la pancia dopo il parto, gli esercizi da fare subito

 

E’ normale che tornare in forma dopo il parto implichi una certa dose di impegno: fondamentale seguire una buona dieta ad alto contenuto di frutta e verdura fresca, ma anche impegnarsi nell’esercizio fisico quotidiano per tonificare la pancia post gravidanza. Per chi allatta al seno è meglio evitare esercizi cardio ad alta intensità, che possono rischiare un accumulo di tossine che si depositano nel latte materno. Ecco cosa fare per tornare in forma nel giro di pochissimo tempo.

(continua dopo la foto)  tornare_in_forma_dopo_parto

Pancera si o no? Certo, mortifica quel po’ di femminilità che resta subito dopo il parto, ma serve, alla lunga!!!! Il consiglio è di indossarla, scegliendo però un modello che sostenga senza costringere, in tessuto elastico e con fasce laterali regolabili, che aiuti a ripristinare i rapporti muscolo-tendineo-legamentosi della pancia e scaricare il pavimento pelvico dall’eccesivo peso dell’addome.Se si è fatto un parto cesareo non è solo utile, è raccomandata. La pancera può essere indossata per una decina di giorni dopo il parto e solo quando si sta in piedi, mentre va tolta prima di andare a dormire.

Ginnastica: quando e come? Trascorse almeno due settimane dal parto, si può iniziare a svolgere degli esercizi specifici per tonificare gli addominali. Prima di iniziare a lavorare nuovamente sulla muscolatura addominale, è però necessario verificare se la diastasi dei retti addominali, ossia la separazione degli addominali che si verifica normalmente durante la gravidanza, si è parzialmente richiusa. E poi 30 minuti di camminata al giorno, col passeggino, alò parco. Purché camminiamo.

Esercizi
Affondo Statico
Gli elastici sono ottimi per condizionare e rafforzare i muscoli. Per l’affondo statico legate l’elastico attorno a un supporto stabile e sicuro o fatelo tenere da qualcuno. Questo esercizio aiuterà la vostra postura e l’equilibrio, oltre a rafforzare la schiena e tonificare i glutei;
Alzata da sedute
Per l’alzata da sedute è necessaria una sedia. Serve per rafforzare gambe e  glutei, ma bisogna assicurarsi anche di coinvolgere i muscoli dell’addome, quando ci rialziamo. Dobbiamo arrivare a poggiare i glutei sulla sedia e poi rialzarci, con i glutei stretti e con l’addome contratto;
Calci laterali da sdraiate
Sdraiamoci su un fianco per terra, su un tappetino: slanciamo la gamba esterna verso l’alto, tenendo contratto il gluteo e sentendolo lavorare. Un esercizio fondamentale per tonificare i glutei, per rassodare i fianchi e migliorare lo stato del pavimento pelvico.

La crema giusta
Dopo aver ospitato per tanti mesi il bebè, è facile che la pelle appaia secca e priva di tono: per aiutarla a ritornare alle sue condizioni originarie, applica con costanza una crema elasticizzante e rassodante, arricchita ad esempio da elastina, collagene e principi attivi antismagliature, come acido boswelico e rosa mosqueta, da alternare con un olio di mandorle dolci o di jojoba. Per contrastare gli accumuli adiposi, invece, ci sono cosmetici specifici pancia e fianchi, contenenti alghe marine e fitoestratti: se però allatti, verifica in etichetta che non ci siano controindicazioni.