amiche2
Notizie

Per le donne, ecco il migliore anti stress che esista

 

 

Anche in questo uomini e donne dimostrano di appartenere a mondi separati: lo stress si riduce in modo diverso e per noi donne, non lo capiranno mai. E sapete qual è il miglior antistress per una donna, più efficace di uno Xanax a rilascio prolungato? Ecco cosa  rivela una ricerca della University of Calgary, in Canada, pubblicata sulla rivista eLife e svolta su topolini in laboratorio. Ma bastava chiedere a due o tre di noi e ve lo avremmo detto!

(Continua dopo la foto)

amiche

Dopo una dura giornata in ufficio, una serata con gli amici può essere l’anti-stress ideale. Ma questo sembra valere più per le donne che per gli uomini. I meccanismi per non farsi sopraffare dallo stress differiscono infatti tra i sessi e le donne appaiono più bisognose degli amici, di una rete sociale, rispetto agli uomini. Questa l’ipotesi emrge da uno studio fatto sui  topoi: gli animali sono stati lasciati sia in gruppi dello stesso sesso che in coppie, oppure isolati per 16-18 ore. Il team ha poi esaminato gli effetti sulle cellule del cervello degli animali che controllano il rilascio di ormoni dello stress. Ne è emerso che i topi femmine erano più stressati se lasciati da soli. “Isolare i topi femmine per meno di un giorno ha portato al rilascio di una sostanza chimica chiamata corticosterone, prodotta in risposta a situazioni di stress” spiega l’autrice dello studio Laura Senst. Una reazione identica è stata osservata, invece, tra topi maschi e femmine dopo una nuotata di 20 minuti, cosa che indicava una risposta simile tra i due sessi per quanto riguarda la reazione allo stress fisico.

“Molte specie, compreso l’uomo, utilizzano l’interazione sociale per ridurre gli effetti dello stress. La mancanza di una rete sociale stessa può essere stressante- spiega Jaideep Bains, autore senior della ricerca- studi recenti suggeriscono che le ragazze sono più sensibili allo stress sociale rispetto ai ragazzi. Questo potrebbe significare che le reti sociali sono più importanti per le donne in generale e che le giovani in particolar modo sono più sensibili all’isolamento sociale degli uomini”.