donna pelle
Donna

Pelle a prova di 20enne? Come ottenerla nel giro di un mese e le cause che rischiano di annullare i tuoi sforzi

 

Hai tolto i dolci e gli zuccheri, hai fatto esercizi antistress, cambiato il latte detergente ma la tua pelle ancora non è al top: ecco quali possono essere le cause che si nascono tra le tue abitudini e che sabotano i tuoi sforzi. Una spia che qualcosa all’interno non va. E la soluzione sta, come dice un team di estetiste naturopate americane, in un approccio di squadra che coinvolga la vostra dieta, i trattamenti di bellezza e lo stile di vita.

(continua dopo la foto)

pelle

Allergie di basso livello. Senza che te ne sia accorta, stai alimentando una allergia di basso livello. In questo periodo sostanze allergizzanti come glutine, caffeina, zucchero, formaggi, ti stanno dando fastidio. prova a segnare su un taccuino ciò che mangi, come digerisci: magari scopri della nascita di un brufolo ogni volta in cui a tavola servi un piatto di legumi: a quel punto va eliminato il potenziale alimento allergizzante;

Cambiamo creme e prodotti per l’igiene del viso Non che ciò che abbiamo usato vada buttato, ma a volta val la pena mettere da parte per un paio di mesi i prodotti che stavamo usando e prenderne di nuovi, con altri componenti, meglio i più naturali possibili, in una fase in cui la pelle appare infiammata, con rossori o con una grana imperfetta;

Come contrastare inquinamento e smog L’inquinamento atmosferico è una delle principali cause del fenomeno dell’alterazione della barriera cutanea, le cui principali evidenze sono invecchiamento precoce, ipersensibilizzazione e aumento della disidratazione trans-epidermica. Responsabile anche di quell’effetto “pelle grigia” e spenta che non valorizza di certo il volto di una donna. Come prima cosa occorre dunque potenziare l’effetto barriera dell’epidermide perché, se quest’ultima non è integra, consente un più facile accesso e accumulo alle particelle di smog. Ecco allora la necessità di utilizzare creme e sieri in grado di ricompattare le cellule superficiali a base di ceramidi e fosfolipidi, che vanno a ricreare i legami fra le cellule, a renderle più forti e in grado di rigenerarsi.

maschera

Per avere una pelle luminosa e senza impurità nel giro di un mese ecco alcuni consigli:

una buona detersione è indispensabile come primo passo verso una pelle in buono stato di salute. Latte detergente, gel, tonico, acqua micellare meglio se potenziati da sostanze anti-ossidanti e riequilibranti. Da qualche tempo però si sono aggiunti altri strumenti, le spazzole detergenti e purificanti. Diverse in base alla tecnologia, ultrasonica o a rotazione, hanno tutte un obiettivo: pulire a fondo la pelle, che viene massaggiata delicatamente dalle oscillazioni soniche, capaci di asportare le impurità e il sebo con un’efficacia superiore alla detersione manuale.

esfoliare la pelle, specie se non più giovanissima, almeno una volta a settimana. L’esfoliante può essere enzimatico o meccanico, quello più comune che si ottiene attraverso l’ uso di creme con una grana più grossa;

seguiamo le stagioni I prodotti da usare in inverno e in estate non sono gli stessi. In inverno la pelle viene seccata dal clima e dal riscaldamento, è quindi importante idratarla con una crema ricca. In estate invece fate ricorso a una lozione più leggera, eventualmente oil free;

maschera idratante e compattante una volta a settimana: ormai ci sono prodotti così efficaci che consentono ad una maschera di bellezza di dare effetti dopo una posa di 5 minuti. Quindi contrastiamo l’effetto pelle avvizzita, ridando acqua alla pelle.