passeggini-leggeri-1
Guide e Consigli

Passeggini leggeri, caratteristiche e vantaggi

passeggini-leggeri-1

I moderni passeggini leggeri sono un vero e proprio valido alleato per quanto attiene la vita di tutti i giorni dei neogenitori. Attraverso i passeggini leggeri le principali operazioni come l’apertura e la chiusura, l’impostazione in posizione reclinabile e tutto ciò che viene quotidianamente ripetuto (spesso, tante e tante volte!) diventa un semplice e pratico processo, frequentemente azionabile on una sola mano! Ebbene, cerchiamo di approfondire un po’ il tema, andando alla “caccia” del miglior passeggino leggero.

Leggi anche: Passeggino gemellare, ecco quale scegliere

Passeggino leggero o ultraleggero?

In primo luogo, è bene distinguere i passeggini leggeri, da quelli ultraleggeri. I primi hanno generalmente un peso compreso tra i 7 e i 9 kg, un telaio in acciaio, pochi accessori (ma comunque sufficienti a favorire il disbrigo delle principali pratiche: diciamo che non amano il superfluo!), imbottitura minimale – ma resistente, capote un po’ limitata. Insomma, un passeggino solido ma non certo con tanti fronzoli, che tuttavia ha nel suo peso leggero e nella ottima maneggevolezza i suoi benefici principali.

Di fianco ai passeggini leggeri si sono recentemente diffusi anche quelli ultraleggeri, con un peso a volte inferiore ai 5-6 kg. Si tratta tuttavia di passeggini che – nonostante la struttura in alluminio – fungono esclusivamente da compagni di viaggio, e quasi esclusivamente per la stagione calda. Le imbottiture sono infatti molto limitate, e gli spazi più ampi per far circolare l’aria. La capottina sarà più piccola e disegnata principalmente per il sole.

passeggini-leggeri-2

Insomma, se i passeggini leggeri sono minimali, quelli ultraleggeri sono forse un po’ troppo spartani. Meglio acquistarne uno come “secondo passeggino”, da utilizzare solo nelle belle giornate senza sole, per qualche passeggiatina.

Quanto costa un passeggino leggero

Il costo di un passeggino leggero, oggi giorno, è piuttosto abbordabile. Il costo oscilla mediamente tra gli 80 euro della versione più economica, e i 200 euro di quella più lussuosa. Cercate sempre di scegliere quello che vi fornirà le maggiori garanzie di resistenza, di affidabilità e di durata nel tempo. Considerato inoltre che le variazioni di prezzo non son particolarmente esagerate (tra una versione low cost e una di “lusso” l’oscillazione è di poche decine di euro), puntate sicuramente verso quella più onerosa, senza alcun pentimento.

Se inoltre dovete andare in giro con un altro figlioletto, acquistatene uno un po’ più solido, con la pedana posteriore: vi permetterà di non far sentire escluso l’altro bimbo, e voi potrete tenerlo sufficientemente sotto controllo! Infine, acquistatene uno regolabile: non solo per il bimbo che verrà ospitato, quanto anche per la mamma o il papà che lo condurrà, e che presumibilmente avranno altezze e lunghezze di braccia differenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *