bambino-mangia-uva
Guide e Consigli

Ogni settimana un bimbo muore soffocato: dai pediatri una guida per genitori sulla sicurezza a tavola

 

Ogni settimana, in media, un bambino perde la vita a seguito di cibo o corpi estranei. Il 42% dei bimbi ha un incidente quando è solo e ha eluso la sorveglianza di un adulto, mentre il restante 58% ha un incidente grave con un adulto presente ma che non riconosce il cibo pericoloso e non sa come intervenire. Nel 30% dei casi, inoltre, il soffocamento, e quindi l’ostruzione delle vie aeree, è provocato da oggetti o giochi di piccole dimensioni. Oltre a frequentare i mille corsi che ora sono a disposizione su come praticare la manovra di disostruzione, arriva una facile guida per genitori e insegnanti, redatta dalla Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale.

(Continua dopo la foto)

bambini-mangiano

Quando si passa dalle pappe cremose e frullate ai primi bocconi di cibo solido e il bebè non è ancora capace di masticare, mamma e papà possono vivere con apprensione il momento dei pasti, con la paura che un boccone ”vada di traverso”. Per aiutare i genitori arriva la prima “Guida sulla sicurezza a tavola”, il manuale della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale che insegna ad eseguire la “manovra salvavita”.

Tutti gli oggetti che passano attraverso un foro del diametro di 4,5 cm sono pericolosi per i bambini di età inferiore ai 4 anni. Tra questi, i più pericolosi e più frequentemente responsabili di soffocamento sono pile al litio, palline di gomma, parti di giocattoli, pongo, monete, tappi di biro o penne. Il manuale, inoltre, divide gli alimenti in quattro categorie (molli o scivolosi, duri o secchi, solidi o semisolidi, appiccicosi o collosi) e “disegna” le modalità per ingerirli nel modo corretto e come portarli in tavola senza che il bimbo rischi il soffocamento.