teli3
Guide e Consigli

Ogni quanto tempo andrebbero lavati i teli da mare e gli accappatoi per la doccia? Sicuramente più spesso di quanto facciamo

 

Il telo da mare, così come gli asciugamani o gli accappatoio, sono esseri viventi: ossigeno, acqua e microbi della pelle sono la condizione ideale per vedere proliferare una flora microbica batterica viva a tutti gli effetti. Anche se il tessuto è di ottima qualità e assorbe perfettamente: stesso discorso. Ogni quanto tempo dovremmo lavarli? Appena va via il profumo di pulito? Alcuni ritengono che, ad ogni utilizzo, debbano finire nel cesto della biancheria. Altri dopo la doccia, li stendono all’aria, per farli asciugare meglio e ripetono l’operazione per quattro o cinque volte. Altri ancora li appendono in bagno subito dopo averli utilizzati e li lasciano asciugare lì alla meno peggio. Cosa consiglia il microbiologo? (Continua dopo la foto)

teli3

Un buon indicatore che un asciugamano è rimasto umido per troppo tempo è l’odore. Ovunque ci sia odore, ci sono microbi che crescono, quindi bisognerebbe subito mettere il telo bagno a lavare. Asciugandosi con un telo ricoperto di batteri, infatti, gli stessi probabilmente si trasferiranno sulla pelle, annullando la funzione della doccia! Assolutamente da evitare la condivisione di un asciugamano con altre persone, anche se si tratta dei bambini: a ciascuno il suo. L’indicazione è di lavarli dopo due-tre giorni al massimo proprio perché sono più sporchi di quanto pensiamo, tuttavia i batteri che si annidano sulle spugne non sono pericolosi. Gli asciugamani, in particolare, andrebbero sostituiti dopo ogni utilizzo, o almeno messi al sole ad asciugare dopo averli utilizzati, in modo da non consentire ad alcuni microrganismi di poter proliferare in tutta tranquillità, dal momento che l’ambiente umido è quello a loro più congeniale. Questo, ovviamente, vale anche per i teli da bagno, quelli che oltre tutto sono solitamente più spessi e quindi in grado di assorbire una maggior quantità di acqua e quindi di umidità. (Continua dopo le foto)

teliteli2Asciugamani da mare, teli da bagno e accappatoi, c’è anche chi usa metodi naturali per lavarli ed eliminare i batteri: ad esempio un lavaggio in lavatrice a base di aceto bianco, con acqua calda, addizionata con un cucchiaio di bicarbonato. Soluzioni biologiche che, rispetto ai prodotti chimici, inquinano anche meno.