madrefb1
Primo Piano

“Non mi importa, ha violentato mia figlia…”. Quando Connie ha saputo dalla piccola di 6 anni cosa le aveva fatto quel 18enne, lo è andato a cercare e lo ha ammazzato

 

Si è fatta giustizia da sola. Ha preso e si è vendicata per il dolore immane che l’uomo aveva provocato alla figlia. Connie Serbu è una mamma americana che deve rispondere dell’accusa di omicidio: ha infatti ucciso un ragazzo 18 anni nella città di Naples, in Florida, nel luglio del 2016. Serbu ha ammazzato il giovane dopo che ha scoperto che il giovane aveva violentato la sua figlia di sei anni per due volte. La donna, madre di due figli, si poi difesa sostenendo proprio che Xavier Sierra, aveva violentato sua figlia per due volte. Il corpo di Sierra era stato ritrovato con una ferita di arma da fuoco in un bosco. Qui, Serbu avrebbe attirato il 18enne ed una volta compiuta la propria vendetta, quando la polizia è giunta sul luogo interessato, non avrebbe opposto resistenza, ma si sarebbe in qualche modo giustificata così: “Non mi importa, ha violentato mia figlia, non mi importa, ha sodomizzato mia figlia… mi ha raccontato tutto quello che è accaduto”. Secondo una ricostruzione del Naples Daily News, Connie ed il fratello John Vargas hanno affrontato Xavier e gli hanno sparato sei colpi di pistola, uccidendolo. (Continua dopo la foto)

madredentro

Nel corso della sparatoria, avvenuta in Florida, era rimasto ucciso anche il fratello della donna, colpito all’addome da un proiettile. Solamente un mese fa Connie Serbu ha contratto la polizia ammettendo di aver fatto incontrare Xavier e suo fratello insieme, ma ha negato di aver sparato. Infatti nello giorno John Vargas  è stato trovato morto nelle vicinanze del luogo dell’omicidio di Sierra. Stando ai rapporti della polizia l’uomo, che aveva problemi mentali, era stato ‘assoldato’ dalla sorella per uccidere il presunto stupratore della figlia, ma avrebbe avuto la peggio in una colluttazione con la vittima a causa di un colpo subito all’addome. (Continua dopo le foto)

dentro2 dentro1

Ecco allora la ricostruzione dei fatti che sarebbero avvenuti nel maggio del 2016: la stessa bambina, presunta vittima degli abusi sessuali, aveva raccontato alla madre quanto successo. Connie avrebbe quindi attirato il 18enne  in una zona isolata di Naples col preteso di volergli far costruire un letto a castello dietro pagamento. Quando quest’ultimo ha capito quali fossero le reali intenzioni dei due, si sarebbe dato alla fuga in seguito dopo la colluttazione con Vargas. Lo stesso Sierra avrebbe esploso dei colpi di arma da fuoco colpendo l’uomo, prima di restare ucciso a sua volta. E lo scorso 25 agosto Connie Serbu è stata arrestata per omicidio di secondo grado. La polizia è riuscita a incastrare la donna dopo aver ottenuto testimonianze da persone alle quali lei ha confessato di aver voluto uccide Xavier Sierra.