annacop
Donna

“Ne ho le scatole piene!”. Gigi D’Alessio sbotta e a rimetterci è Anna Tatangelo: per la prima volta non lo faranno insieme

 

“Sono un cantante, e vado a Sanremo per proporre la mia musica. Del gossip ne ho le scatole piene”. Gigi D’Alessia si sfoga sul settimanale “Oggi”. E lancia una bella frecciata alla compagna, Anna Tatangelo. “Le ho detto: ‘Amore mio, sai che c’è? Per una volta il Festival guardalo da casa, fai il tifo per me dal divano”. Insomma, l’ha letteralmente scaricata a casa. Chissà, forse per timore che gli rubasse la scena con i suoi abitini succinti sul palco. Oppure, proprio perché la sua presenza potrebbe alimentare il mondo del gossip, facendo passare in secondo piano le sue performance canore. Negli anni infatti non sono mancate polemiche intorno alla coppia legate al Festival di Sanremo. Tutti ricordano ancora bene i fischi contro la Tatangelo quando la cantante nel 2008 salì sul palco dell’Ariston gridando: “Gigi ti amo”. Al Festival, D’Alessio canterà ‘La prima stella’, dedicata a sua madre. “È morta trentadue anni fa, il giorno di Natale, per un brutto male. Non mi ha visto cantare, non ha visto i miei figli. Di lei ricordo gli abbracci. L’abbraccio della mamma è diverso, ti mancherà anche a 90 anni”. Al settimanale Oggi, Gigi D’Alessio ha anche confermato le indiscrezioni: potrebbe essere lui il nuovo conduttore di Made in Sud, la trasmissione comica di Rai2 in onda dalla Rai di Napoli. Sul palco, con lui due volti storici femminili: Fatima Trotta ed Elisabetta Gregoraci. “Ne stiamo parlando – ha spiegato Gigi, in gara al 67° Festival di Sanremo – Sarò una sorta di Caronte che traghetta il programma da una dimensione regionale a quella nazionale, per fare in modo che sia amato in tutta Italia”. (Continua dopo la foto)

anandemtroRecente è l’accusa di plagio a suo carico. Ha fatto molto discutere, sui social network, la copertina del nuovo album di Gigi D’Alessio, intitolato “Gigi D’Alessio 24.02.1967” che uscirà il prossimo 24 febbraio, giorno del suo 50esimo compleanno, in cui è raffigurata la carta d’identità del cantautore napoletano che proprio pochi giorni fa, annunciando la cover, aveva scritto online : «Ecco la copertina del mio nuovo disco. È la mia carta d’identità. Un documento di riconoscimento e credo non ci sia nulla di meglio che raccontarsi con sincerità per farsi conoscere».

(Continua dopo le foto)

annadentro

annademtrp1

Ebbene, al di là delle insinuazioni di chi in Rete hanno messo in dubbio soprattutto l’altezza di D’Alessio ( 1 metro e 80 centimetri, secondo quanto indicato sul documento), c’è chi ha storto il naso per ben altri motivi. È il caso di Alberto Bertoli, figlio del noto cantautore emiliano Pierangelo, scomparso nel 2002: «Ciao Gigi D’Alessio sono il figlio del signore coi baffi nella foto a destra. La copertina del tuo cd è molto bella, ma non so come mai ha qualcosa di molto famigliare… io e la mia famiglia ci chiediamo se sia un caso», ha scritto il musicista su Facebook , postando le immagini delle due copertine, quella di D’Alessio e quella di “Eppure Soffia”, disco di suo padre, uscito nel 1976.