famiglia2
Famiglia

Le 7 regole d’oro per genitori che nessuno vi dirà mai per imparare a sopravvivere ai figli

 

Essere un genitore perfetto? Impossibile! Tuttavia, da oggi potete diventare un bravo genitore se imparate il segreto della sopravvivenza, altrimenti nel giro di poco tempo, vi ritroverete tirannizzati dai pargoli o in una vita in cui loro e i loro interessi e impegni sociali muovono le fila della vostra vita e delle vostre giornate. Con un effetto di spersonalizzazione per voi e per il partner. per non parlare dio quanto ne risenta la coppia, di un peso eccessivo attribuito ai figli. Ecco alcune regole d’oro per tenere duro.

(Continua dopo la foto)

famiglia1

1.Spazio a un po’ di creatività Quando un bambino vuole vestirsi come un pirata o un eroe di Star Wars per andare al parco, lasciatelo libero: magari contrattate su un pantalone o una maglia: vedrete che i vostri figli ne guadagneranno in fiducia.

2.Fantasia al potere: se il bimbo ama disegnare e racconta le sue storie sui muri, rilassatevi un attimo. Dopo avergli fatto capire che non si fa, attaccate ai muri dei fogli di carta in moda che la fantasia resti e l’ordine  della casa pure.

3.In generale vale il principio: non cercate di tenere tutto sotto controllo. Allentate la presa, se non è come avevate previsto non accumulate rabbia: i bambini sono imprevedibili, ma non togliete loro anche l’improvvisazione che li caratterizza

famiglia3

famiglia4

4.Non impazzite con l’ordine E’ importante insegnare l’ordine ad un bambino, è importante spiegare che dopo aver giocato bisogna riporre i propri giochi, ma la presenza di un bimbo rende una casa sempre un po’ più vissuta e se tutto non è al proprio posto non fatevene un cruccio. E’ anche questo il bello.

5.Ogni tanto mettete le regole da parte e…giornate pazze per genitori e figli Quando i bimbi sono malati oppure per premiarli oppure proprio dietro un appuntamento che stabilite…sentitevi autorizzati a qualche coccola extra: vogliono vedere la tv oltre l’orario stabilito? Vogliono un biscotto in più? Un gioco, un giro in esclusiva con voi?Accontentateli: subito dopo si torna alle regole

6.Indispensabili, ogni tanto: regalatevi delle giornate solo per voi. Approfittatene per ritagliarvi uno spazio solo vostro, fatto di ciò che vi piace, tanto per ricaricare le pile: shopping, un massaggio, un pranzo con amiche, lontano dai doveri di casa, però!

7.Insegnate loro l’indipendenza Non sentitevi in colpa se in un frammento di una giornata li lasciate giocare da soli. E’ giusto che sviluppino la propria fantasia senza una guida. Aiutateli a crescere autonomi, a mettere in ordine le loro cose, a cavarsela nelle piccole azioni quotidiane, a collaborare con voi: oltre a crescere la loro autostima, avrete presto in vostro figlio un valido aiuto e un bambino empatico.