treni
In rilievo

La sfida con gli amici per selfie col treno in arrivo. Tre 13enni si piazzano sui binari, ma calcolano male i tempi

 

Un gioco finito in tragedia. L’incidente che ha coinvolto tre minorenni tutti tredicenni uno dei quali, L. C., è morto investito da un treno a Soverato, stando agli inquirenti, sarebbe stato causato da un selfie scattato mentre il treno era in arrivo e cercando di resistere il maggior tempo possibile sui binari prima dell’arrivo del convoglio. Quando la mania dei selfie diventa fatale. Sì, perché spesso pur di scattarsi una foto perfetta, o diversa,o semplicemente fuori dagli schemi si arrivano a correre rischi inauditi. Come è successo a un ragazzo di 13 anni, morto ieri sera a Soverato, nel Catanzarese, mentre era in compagnia di due coetanei, investito da un treno che voleva mettere come sfondo di un selfie. Il ragazzo, che viveva a Petrizzi, è deceduto sul colpo, mentre i due amici della vittima sono rimasti illesi. Quello che ipotizzano gli inquirenti è che i tre ragazzini si trovassero sui binari a Sovereto intenti a scattarsi un selfie con il treno più vicino possibile a loro. Purtroppo però non avrebbero calcolato bene la velocità del convoglio e quest’ultimo gli sarebbe piombato addosso all’improvviso. Una volta avvenuto il terribile investimento, i due ragazzini rimasti illesi sarebbero scappati via salvo poi essere identificati dalle forze dell’ordine anche grazie alla testimonianza del macchinista che ha assistito all’investimento. (Continua dopo la foto)

soverto1È accaduto tutto nella prima serata. Teatro della tragedia il ponte a Soverato prospiciente l’area sulla quale un tempo sorgeva il campeggio Le Giare, dove nel settembre del 2000, a causa di un alluvione, morirono 13 persone. I tre tredicenni, tutti di Petrizzi, un centro dell’entroterra poco distante, stavano giocando nei pressi dei binari. Ad un certo punto, avvertono i rumore di un treno in arrivo e nella mente di uno dei tre scatta l’idea assurda: perché non scattarsi un selfie con lo sfondo del treno in velocità che sta per passare. E così i tre ragazzi si collocano sui binari e si posizionano in modo tale da fare vedere, nell’autoscatto, il convoglio in arrivo a forte velocità. Qualcosa però non funziona nel gioco perverso che è stato messo in atto.

(Continua dopo le foto)

sovertook

sovereto4Uno dei tre non fa in tempo a lasciare i binari e viene investito in pieno dal convoglio. La morte del ragazzo è istantanea. Mentre il macchinista blocca il treno, i due compagni del tredicenne, per paura delle conseguenze del loro gioco assurdo, scappano.