laviniacop
Primo Piano

La riconoscete? Questa bella mora è Lavinia, la figlia di Laura Biagiotti. A pochi giorni dalla scomparsa della stilista, commuove tutti con questo tenero messaggio

 

“La tenerezza. La condivisione. I fiori bianchi. La mia mamma. (Il mio cell “a sorpresa” mi ha appena regalato questo video montando foto fatte insieme il 5 giugno 2012)”. Lavinia Biagiotti pubblica un video a sorpresa a dieci giorni dalla morte della madre, la stilista Laura Biagiotti. Il video mostra foto di Laura sorridente accompagnata dagli hastag #persempre #amore #mamma. Immagini che hanno commosso il web.
“Grazie di tutto! Per sempre noi”. Già nei giorni scorsi aveva scelto Instagram per annunciare il dolore più grande. Lavinia Biagiotti, figlia della stilista Laura, ricordava così sua madre morta dopo un secondo arresto cardiaco all’ospedale Sant’Andrea di Roma. Uno scatto insieme, uno dei tanti, mentre calcano le passerelle delle sfilate in giro per il mondo e un brano del Vangelo: “Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molti posti. Se no, ve l’avrei detto. Io vado a preparavi un posto. Quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, ritornerò e vi prenderò con me, perché siate anche voi dove sono io”. Del resto, Lavinia e Laura erano inseparabili. Condividevano l’amore per l’arte e per il gusto. Dopo il diploma al Marymount Lavinia decide però di non seguire subito le orme della moda. Prova a iscriversi alla facoltà di medicina senza successo. Entra a fare parte dell’azienda di famiglia solo dopo la morte prematura del padre, nel 1996. D’altronde la moda ce l’ha nel sangue, come nonna Delia e mamma Laura e sarà lei ora a portare avanti una delle cade di moda più rinomate del Made in Italy. (Continua dopo la foto)

laviniadentro
Il suo debutto? Nel 1997, quando, al termine di una delle sfilate, esce con la mamma a salutare il pubblico per l’applauso finale. È però nel 2001 che firma Laura Biagiotti Roma, una nuova linea creata a quattro mani con la mamma. A partire dal 2004 è diventata consigliere della Camera nazionale della moda Italia e presidente del Biagiotti Group, del quale è anche responsabile dei settori licenze e comunicazione. Lavinia è sempre stata molto attenta ai temi del rispetto dell’ambiente: nel 2014 ha creato la linea Laura Biagiotti Bio eyewear, esempio materiale del green-design. (Continua dopo le foto)

Un post condiviso da Lavinia Biagiotti (@lavinia_biagiotti) in data:

laviniadentro1Ha ottenuto diversi riconoscimenti, come migliore giovane stilista, imprenditrice e personalità europea. Ancora oggi segue lo sviluppo dei mercati con 35 collezioni del marchio che gestisce tra cui accessori, occhiali, orologi e gioielli, home e la linea junior Laura Biagiotti Dolls, lanciata proprio da lei nel 2003. Come detto, la regina del cashmere, come venne ribattezzata negli anni 80 dal New York Times, lascia le redini della casa di moda proprio alla figlia Lavinia Biagiotti Cigna, entrata in azienda nel 1997 e dal 2005 vicepresidente del brand.