guida 2
Guide e Consigli

Guidare in gravidanza si può: tutti i consigli per farlo in sicurezza

 

La gravidanza non è una malattia, quindi manteniamo fino alla fine le nostre abitudini. Tuttavia bisogna usare qualche accorgimenti quando, col pancione, guidiamo l’auto. per farlo in sicurezza fino al nono mese.

(Continua dopo la foto)

guidare

Primo trimestre Soprattutto all’inizio della gravidanza e fino al terzo mese una donna accusa un senso di sonnolenza e spossatezza, perciò nel momento in cui ci si mette alla guida è bene tenere conto del proprio stato fisico in quel preciso momento e della durata del viaggio.

Nel caso di viaggi lunghi Non dobbiamo rinunciare ad un lungo viaggio verso una vacanza, specie se questa prosegue senza intralci. Tuttavia, se stai seduta a lungo e in modo scomodo aumenta il rischio di trombosi. Rischio che però diventa minimo seguendo alcune semplici regole. Durante il viaggio dovresti bere molto, soprattutto nei mesi estivi. Anche perché in auto c’è sempre qualche grado in più rispetto che all’esterno. Programmare delle soste per sgranchirsi gambe e …pancia!

Nessun problema fino al sesto mese Nessun problema nel guidare fino al sesto mese, prima che la pancia diventi un vero e proprio ingombro tra le braccia e il volante. Ma non dobbiamo rinunciare alla cintura di sicurezza che va posizionata sotto il seno e prima della pancia. L’art. 172 del Codice della strada, solo le donne in stato di gravidanza con rischi particolari, se in possesso di un certificato medico (da portare con sé in auto) del proprio ginecologo che attesti il pericolo derivante dall’uso delle cinture, sono esonerate dall’uso. Altrimenti, mamme o no, siete passibili di multa

Dal terzo al nono mese Come consigliano anche ai corsi preparto, durante il nono mese di gestazione è sempre meglio non guidare poiché, in caso di contrazioni improvvise o qualche malessere dovuto allo stato di gravidanza, la sicurezza non è del tutto garantita. Figuriamoci poi se comincia il travaglio!