educare-bambino1
Notizie

Fare un figlio a 40 anni? Aumentano i rischi ma arrivano bimbi più intelligenti

 

I figli si fanno quando si è giovani? Non è più vero. Secondo uno studio della London School of Economics, i figli di una donna sopra i 40 anni hanno caratteristiche di successo che mancano ai bambini nati da coppie giovani. Ecco perché.

(continua dopo la foto)

Girls leaning on stacks of books in classroomLo studio parte dall’analisi delle donne più frequenti, quelle che hanno un primo figlio intorno ai 30 anni. In Italia la media è anche superiore: il primo figlio arriva superati i 31 anni: i bambini nati da una donna che supera i 40 anni sono più sani, più intelligenti e più dediti allo studio degli altri. Secondo i ricercatori che hanno condotto la ricerca questo dipende dalle migliori condizioni economiche e sociali in cui una coppia arriva in età matura, dopo i 40 appunto, che consentirebbe di dedicare più tempo, migliori condizioni economiche, più possibilità di studio e di attività extrascolastiche . Lo studio si riferisce ad un campione di uomini e donne svedesi nate da madri primipare attempate tra il 1960 e il 1991: sono più alti, restano più a lungo nel sistema educativo e presentano un rendimento migliore nei test rispetto ai figli di donne più giovani.

leggere coi bambiniCerto, oltre i 35 anni, aumentano anche i rischi di una gravidanza, anche se ormai età biologica ed età anagrafica tendono a non essere allineate quindi una donna di 40 anni ha una età biologocia di 35: ad esempio per una gravidanza sopra i 40 aumentano del 40% il rischio di aborto spontaneo. Oltre una certa età aumenta il rischio che l’embrione sia colpito da patologie genetiche, cromosomiche o immunologiche, che in alcuni casi non sono compatibili con la vita e possono provocare un’interruzione della gravidanza. Andando avanti con gli anni, inoltre, cresce la probabilità di avere anomalie uterine, come fibromi, o aderenze che in qualche caso possono interferire con il buon andamento della gravidanza.