beacop
Primo Piano

È morta! A soli 35 anni, se ne è andata Stefania Fiorentino, la mamma della “bambina di pietra”. Da 8 anni combatteva per la piccola Bea, affetta da una rarissima malattia senza nome

 

Era diventata la mamma coraggio d’Italia per sua battaglia in difesa della figlia affetta da una rarissima malattia. Aveva conquistato tutti, con la sua forza e i suoi racconti, la mamma della piccola Bea, la ‘bambina di pietra’ di tre anni e mezzo affetta da una malattia rarissima che sta trasformando il suo corpo in una rigida armatura. Ora la donna non c’è più: Stefania Fiorentino è morta. Dopo una lunga battaglia, l’ennesima, il tumore al seno se l’è portata via a soli 35 anni. Era lei l’anima della pagina Facebook ‘Il mondo di Bea’, onlus creata per sostenere la bimba e sensibilizzare la ricerca medica sulle patologie sconosciute. Perché quella di Beatrice è una malattia senza nome né cura, che imprigiona la piccola nel suo corpo calcificando le sue giunture, paralizzandola. La patologia che non ha un nome e nemmeno una cura, imprigiona la piccola nel suo stesso corpo come fosse una bambina di pietra. (Continua dopo la foto)

beadentro1

Questa diagnosi terribile non aveva fermato la sua mamma che per 8 anni ha lottato, insieme al marito Alessandro, ogni giorno per regalare alla sua bimba una vita il più normale possibile. Per questo nel 2012 è nata la pagina social che con i video della bambina e i pensieri della sua famiglia aveva conquistato migliaia di follower. “Vorremmo trovare le parole giuste, ma purtroppo non ci sono. Stefania, la mamma di Bea, ci ha lasciato”. Così, sulla stessa pagina social, è stata annunciata la notizia della morte della donna di Torino. (Continua dopo le foto)

bimbadentro beadentpr

Mamma Stefania era riuscita anche a far incontrare a Bea il suo idolo, Emma Marrone. E la cantante oggi scrive sulla sua pagina Facebook: “Mia cara Stefy, questa notizia mi ha spezzato il cuore. Non ho parole, ho solo un grande senso di vuoto. Grazie per tutto ciò che mi hai sempre trasmesso, il tuo affetto sincero, la tua forza, il tuo infinito coraggio e la voglia di vivere! Mi mancherai da morire amica mia. Un grande abbraccio ad Ale e alla mia piccola Bea”.