mary-trump
Notizie

Donald Trump e il rapporto con le donne, chi è la sua musa ispiratrice

 

“Guardando al passato, mi rendo conto adesso che parte delle mia abilità da showman le ho ereditate da mia madre”. Eccolo lì: anche Donald Trump è stato bambino ed è… figlio di mamma: avrà ereditato l’impero immobiliare dal padre, ma la capigliatura — e non solo — l’ha presa dalla madre scozzese Mary Anne. E anche il suo rapporto con le donne. Ecco una foto della donna tratta da un’intervista concessa nel 1997 alla tv australiana Foxtel: la somiglianza con il figlio — oggi candidato alla Casa Bianca — è strabiliante, anche per via della chioma. E anche nel colore

(Continua dopo la foto)

donald

Ma i tratti comuni non si fermano a questo:«Lei ha sempre avuto una certa attitudine per il dramma e per il grandioso. Era una casalinga molto tradizionale, ma aveva anche un senso del mondo al di là di se stessa». In un’altra delle sue autobiografie, Trump ha ammesso pure che «parte dei problemi che ho avuto con le donne potrebbe essere legata al fatto che le ho sempre dovute paragonare alla mia incredibile.

La figura della madre casalinga, «donna ideale» come l’ha definita il miliardario in passato, è spesso citata anche per capire la psicologia del candidato alla Casa Bianca in relazione alle continue accuse per il suo  trattamento delle donne. Secondo la biografa Gwenda Blair, l’insicurezza profonda di Trump — che maschera con il machismo — deriva dal fatto che qualunque cosa facesse era per lui impossibile soddisfare il padre. “Non so se la sua sia rabbia o se piuttosto non ci sia un vuoto, che cerca di riempire in tutti questi modi: con i soldi, la politica, la spacconeria e il bullismo. Ma andrebbe esaminato anche il suo rapporto con la madre perché sospetto che sia stato complicato quanto il suo attuale rapporto con le donne», ha osservato Matthew Dowd, commentatore politico della tv americana Abc. “C’è qualcosa che ha a che fare con la forza delle donne che Trump non sa come gestire”. Una sorpresa, comunque, è scoprire dal documentario di Foxtel che anche Mary Anne Trump, che pure aveva fiducia al 100% nelle capacità del figlio, non lo vedeva come un buon candidato alla Casa Bianca (anche se per motivi diversi da quelli citati oggigiorno dai media): «Non credo che la vita del politico sarebbe adatta a lui. E’ troppo abituato a fare le cose a modo suo e a farle bene”.