depressione-dopo-parto-640x320
Gravidanza

Devi partorire? Ecco cosa ti succederà subito dopo: 5 “malesseri” che nessuno ti dirà mai

 

Ci sono almeno 40 giorni o 6 settimane in cui sarete “straniere a voi stesse”. E’ il periodo del puerperio, ossia la fase immediatamente successiva al parto: sarete felici e un po’ tristi, stanche, ma soddisfatte, doloranti, ma avete passato di peggio, insomma…un’altalena di sensazioni dovute anche agli sbalzi ormonali. E’ un periodo molto delicato per le neo mamme sia dal punto di vista fisico sia mentale. Ecco quello che succede dopo il parto, non solo a voi, ma alla maggior parte delle donne quindi….non vi preoccupate, il puerperio dura poco!

(Continua dopo la foto)

post partum

Torni a casa: stanchezza e babyblues Pensi che ora potrai essere felice, invece ti assale un senso di tristezza profonda. No, non c’entra la depressione post partum, ma una malinconia non patologica, molto più leggera, ma è normale. E’ chiamata anche “malinconia dei quattro giorni” in quanto si presenta per un periodo limitato di tempo, al ritorno a casa dall’ospedale. E’ un disturbo che può sussistere per un paio di settimane, ma è normale e non bisogna preoccuparsi. I sintomi sono: sbalzi di umore con facile tendenza al pianto, tristezza, ansia, mancanza di concentrazione, insonnia, inappetenza.

Dolore alla pancia, specie quando allatti L’ossitocina, l’ormone che stimola le contrazioni durante il parto, resta (in quantità minore) in circolo nel sangue, continuando a stimolare le contrazioni all’interno dell’utero. Deve essere così! Le fibre longitudinali dilatate a dismisura si ritirano nel muscolo uterino come una fascia di gomma. In questa maniera si chiudono i capillari nell’area dove si trovava la placenta. Soprattutto mentre si allatta è facile sentire le contrazioni. Questo perché la stimolazione della poppata provoca un forte rilascio di ossitocina. Al primo parto le contrazioni post-parto non fanno male. È piuttosto una sensazione che tutto stia tornando a posto. Dal secondo figlio, le contrazioni post-parto diventano più dolorose.

depressione-post-parto 1

La ferita Andranno guarendo nell’arco di 15 giorni le lesioni del perineo, dovute all’episiotomia, o la ferita da cesareo, ma nel frattempo fanno male.

Le perdite intime Si chiamano “lochiazioni”. All’inizio sono molto abbondanti, più di una mestruazione e sono dovute a frammenti di decidua (la mucosa endometriale trasformata per la gravidanza allo scopo di nutrire il feto ). Gradualmente diminuiscono e danno perdite simili ad una normale mestruazione; col trascorrere dei giorni diventano rosee e sierose fino a trasformarsi in gialle e biancastre ed esaurirsi di solito in tre-sei settimane.

Non puoi fare un bagno, né sport né sesso Non te lo vieta nessuno, il problema è che il tuo fisico e la tua psiche sono impegnati nella ripresa. Si alla doccia, ma asciugando bene la ferita, per tutto il resto, meglio aspettare l’ok del ginecologo che solitamente, vi visita a distanza di un mese dal parto, quindi….non c’è che da attendere!