Donna-malessere
Vita di coppia

Delusioni d’amore: esercizi e rimedi per smettere di soffrire

Ogni donna vorrebbe arrivare ad un punto della propria vita dicendo per sempre addio alle delusioni d’amore, avendone sperimentate già in sufficiente quantità da  molto giovane e anche da un po’ meno giovane. Dopo aver finalmente incontrato e conquistato il principe azzurro, sbaragliando la concorrenza, messo su casa e allargato la famiglia con uno o più pargoli, l’istinto naturale è quello di potersi finalmente rilassare. Questo non vuol dire ambire esclusivamente alla tranquillità del focolare domestico e immolarsi alla vita da madre&moglie; più che altro si pensa di poter canalizzare le proprie energie verso altre direzioni, oltre a quella già impegnativa dell’universo familiare, che non siano la cura del proprio cuore infranto, coltivando il lavoro e, quando il tempo e le forze lo consentono, interessi e svaghi personali.

Nulla di più sbagliato! Proprio quando ci si sente al sicuro da tempeste emotive ed esistenziali, arriva il classico fulmine a ciel sereno, che poi forse a ben guardare tanto sereno non era. Le avvisaglie spesso vengono ignorate, bollate come piccoli dissidi passeggeri causati dalla noia dalla serrata routine giornaliera, fatta di tappe forzate fra bambini da vestire e accompagnare a scuola, giornata lavorativa, bambini da andare a prendere e portare a ginnastica, danza, calcio, inglese e nuoto, oppure baby sitter da istruire e gestire. Senza parlare degli extra, che si presentano sotto forma di malattie, scioperi degli insegnanti, festività scolastiche e festicciole dei compagni. Ritmi che non aiutano a crearsi momenti di reale condivisione di coppia e che possono portare uno dei due componenti a trovare distrazioni esterne, oppure semplicemente a voler prendere una via di fuga.

A questo punto, tocca subito rendersi conto che non ci si può più concedere il lusso adolescenziale di una sana e paralizzante disperazione, in cui rimuginare su colpe proprie e altrui e abbuffarsi senza ritegno di cioccolato e pizza, diventando un tutt’uno con divano, coperta e telecomando. Le responsabilità dell’età adulta richiamano subito all’ordine, è concesso solo qualche rapido pianto in bagno, i cui effetti andranno subito ritoccati con copriocchiaie e fondotinta, e poi via, ché i bambini vanno comunque sfamati e i mattoncini di lego sparsi ovunque riordinati.

La delusione d’amore deve quindi essere gestita con razionalità e buonsenso, facendosi aiutare da amiche fidate e, se possibile, da tate, colf e, in extremis, nonni, per alleggerire il più possibile carico e fatica. Bisogna rassicurare i figli che tutto andrà bene, non sia mai che questo mantra convinca pure noi stesse, ed ovviamente evitare di sparlare dell’amato papà in loro presenza, seppure la tentazione sia forte.

Creare una nuova routine, evitando di farsi prendere dal panico, può aiutare a mantenere il controllo della propria vita, procedendo un passo alla volta e concedendosi qualche momento di sfogo e distrazione, dedicandosi a sport, shopping o aperitivi, secondo le proprie personali inclinazioni.

Lettura consigliata: Rimedi ed esercizi per smettere di soffrire per amore di Alessandro Vigini

Tutte noi vorremmo sapere come non soffrire per amore, ma un tale segreto ancora non è stato rivelato. Tanto vale quindi rimboccarsi le maniche e fare tesoro delle esperienze passate per rendersi conto che le ferite di rimarginano, più o meno, e che avere figli ci ha reso non solo più stanche e indaffarate, ma insospettabilmente più forti e capaci di relativizzare gli eventi della nostra vita. In fondo domani è un altro giorno e chi ha veramente voglia di sprecarlo a compiangersi, quando si può impiegarlo in maniera costruttiva ed artistica a pitturare lavoretti fatti col Das?