“Cuore di mamma!”. Elena Santarelli: dopo la malattia del piccolo Giacomo, la foto che commuove i social. E a chi le chiede notizie sulla salute del figlio, lei risponde così

 

“Mio figlio non ha la leucemia, ha un altro tipo di tumore. La nostra battaglia continua e procede con la massima positività, Giacomo è forte e solare come sempre, più forte di me e mio marito, la sua forza è la nostra forza!”, scriveva qualche tempo fa Elena Santarelli su Instagram. Proprio la Santarelli ha dimostrato di riuscire a dare forza alle mamme degli altri bambini che stanno affrontando un problema come il suo ma allo stesso tempo chiede di non rivolgerle più parole di incoraggiamento, anche se affettuose per lei ogni volta sono una pugnalata. Ha bisogno di tutta la positività per darla innanzitutto al suo piccolo Giacomo. Lei e suo marito sono davvero un meraviglioso esempio per tante mamme, per tanti genitori. Accanto alle foto che posta sul suo profilo social sono sempre tanti i commenti e quando avverte che c’è il bisogno di rispondere lo fa. (Continua dopo la foto)

dentroProprio con sua marito, la bella showgirl ha voluto per un attimo “dimenticare” le preoccupazioni che riguardano la salute del piccolo Giacomo, ormai entrato nel cuore dei tanti followers della showgirl. Così, sempre su Instagram, da una locanda del Trentino ha voluto fare gli auguri di buona Pasqua con un bacio appassionato a suo marito Berardo Corradi. Scatto che ha commosso tutti. “Siete un coppia bellissima”, “che bello questo abbraccio”, “la forza”, “meraviglia del mondo”, sono solo alcuni dei messaggi, insieme ai tanti auguri, postati sotto la foto della bella conduttrice. E a chi le chiede notizie del bambino, risponde: “Non voglio fare il bollettino medico di mio figlio, fa la vita di sempre con una battaglia da combattere”. (Continua dopo le foto)

dentro1 dentro2Pochi giorni fa ha anche risposto ad una mamma che sta vivendo lo stesso momento difficile con sua figlia ma che non riesce a sorridere come invece fa lei. Elena Santarelli le ha replicato con affetto: “Ho capito il suo senso, lei vuole dire: con un problema oncologico in famiglia come fate a sorridere ? Mi dispiace che anche lei stia vivendo questa situazione con sua figlia, quello che le posso dire e’ che ognuno di noi e ‘ diverso signora ,ognuno trova la sua forza ,per esempio io non amo chi mi da la pacca sulla spalla e mi dice “ dai dai che ce la fate “ magari invece a lei da la forza …io non sono una ragazza che si piange addosso e neanche ora lo faccio perché credo veramente che c’è chi sta peggio di noi e allora sorrido per tutto perché credo che la positività generi positività …un bacio a lei e alla sua piccola”.