cellulite
Gravidanza

La cellulite in gravidanza: rimedi naturali

cellulite

Secondo una recente statistica è stato appurato che una delle cose che preoccupa maggiormente le future mamme è la comparsa della cellulite durante il periodo della gestazione. Quali sono dunque, i giusti accorgimenti da prendere in considerazione per combattere la tanta odiata cellulite durante il periodo della gravidanza?

Erroneamente a quante molte donne pensano, per combattere il tanto odiato inestetismo, non serve chissà che cosa, ma solo una maggiore attenzione all’alimentazione. Ebbene sì…l’alimentazione gioca un ruolo cruciale in questo caso.

Tuttavia nell’ultimo trimestre della gravidanza, l’aumento di peso, i liquidi che tendono a ristagnarsi, sono tutti fattori che contribuiscono alla comparsa della cellulite. Quindi l’assunzione di alimenti sani e naturali con il giusto movimento possono costituire la giusta soluzione per combattere questo inestetismo cutaneo.

Ma cosa bisogna fare più dettagliatamente?

massaggi gravidanza

Innanzitutto è di vitale importanza seguire un’alimentazione corretta caratterizzata dal consumo di frutta e verdura, carni bianche, cereali integrali. Inoltre è necessario inserire nel proprio regime alimentare anche i seguenti alimenti: i pomodori in quanto ricchi di vitamina C, aiutano la circolazione sanguigna, l’ananas, grazie ai suoi principi nutritivi ha un alto potere antinfiammatorio, le more e i mirtilli invece rinforzano i capillari.

Da non dimenticare il melograno, il quale ha degli alti poteri infiammatori, astringenti e disinfettanti, ottimo per combattere sia la ritenzione idrica che la cellulite.

Inoltre è consigliabile evitare l’eccesso di lipidi. Per ridurre il gonfiore è necessario bere molta acqua, almeno 2 litri al giorno. Infatti l’acqua aiuta ad eliminare non solo le scorie in eccesso, ma aiuta ad idratare al contempo stesso tutto l’organismo.

Anche l’attività fisica non va per niente sottovalutata. Ma chi non può fare molto sport, in questo caso è consigliabile una passeggiata al mare con l’acqua fino ai polpacci. E’ stato appurato che la pressione dell’acqua sul corpo non solo riattiva la circolazione sanguigna, ma oltretutto rassoda i muscoli.

E’ fondamentale che la passeggiata duri almeno 40 minuti, questo perchè, per la prima mezz’ora il corpo tende a bruciare gli zuccheri presenti nel sangue e soltanto in un secondo momento i grassi.

Leggi anche: Pressione del sangue in gravidanza: ecco tutto quello che dovete sapere

Ma per poter combattere la cellulite, un altro buon rimedio è caratterizzato dall’automassaggio. Ecco qui di seguito la giusta procedura da eseguire per un eccellente automasaggio:

  • Stendere sul corpo una crema anticellulite partendo dal basso, quindi dalla caviglia fino alla coscia, cercando di effettuare delle leggere pressioni ritmiche con movimenti circolari.
  • Un buon massaggio linfodrenante sicuramente aiuterà ad eliminare tutti i liquidi presenti nel corpo.

Per ottenere un buon responso, è consigliabile scegliere cosmetici di origine naturale, come ad esempio il rusco, l’ippocastano, la centella asiatica e via dicendo… Ma oltre ai rimedi naturali, per poter combattere la cellulite esiste una tecnica del tutto innovativa: la microterapia. Si tratta di un trattamento non invasivo che permette di ridurre se non addirittura eliminare questo fastidioso inestetismo. Rispetto alla classica mesoterapia, la microterapia offre la garanzia di essere indolore.

Viene applicato un piccolo dispositivo a ventosa sulle zone colpite dalla cellulite, nella cui cavità è presente un sottilissimo ago. Questo metodo consiste nel depositare le sostanze anticellulite nella parte permeabile della cute. Il risultato? Eccellente… Provare per credere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *